Salta al contenuto principale

Data point

Inserisci le parole da ricercare
Principio ESRS: ESRS 2 - Informazioni generali
BP-1_01 Criteri per la redazione della dichiarazione sulla sostenibilità
BP-1_02 L'ambito di consolidamento della dichiarazione di sostenibilità consolidata è lo stesso di quello per i bilanci finanziari.
BP-1_03 Indicazione delle imprese figlie incluse nel consolidamento che sono esentate dalla redazione della dichiarazione di sostenibilità individuale o consolidata.
BP-1_04 Informativa sull'estensione della copertura della dichiarazione di sostenibilità lungo la catena del valore a monte e a valle.
BP-1_05 È stata utilizzata l'opzione di omettere specifiche informazioni relative alla proprietà intellettuale, al know-how o ai risultati dell'innovazione.
BP-1_06 È stata utilizzata l'opzione consentita dallo Stato membro di omettere la divulgazione di sviluppi imminenti o questioni in corso di negoziazione.
BP-2_01 Informativa delle definizioni degli orizzonti temporali di medio o lungo termine
BP-2_02 Informativa delle ragioni per l'applicazione di diverse definizioni di orizzonti temporali.
BP-2_03 Informativa delle metriche che includono dati della catena del valore stimati utilizzando fonti indirette.
BP-2_04 Descrizione della base per la preparazione delle metriche che includono dati della catena del valore stimati utilizzando fonti indirette
BP-2_05 Descrizione del livello di accuratezza risultante delle metriche che includono dati della catena del valore stimati utilizzando fonti indirette
BP-2_06 Descrizione delle azioni pianificate per migliorare in futuro l'accuratezza delle metriche che includono dati della catena del valore stimati utilizzando fonti indirette
BP-2_07 Informativa delle metriche quantitative e degli importi monetari dichiarati che sono soggetti a un alto livello di incertezza di misurazione
BP-2_08 Informativa delle fonti di incertezza di misurazione.
BP-2_09 Informativa delle assunzioni, approssimazioni e valutazioni effettuate nella misurazione
BP-2_10 Spiegazione delle modifiche nella preparazione e presentazione delle informazioni sulla sostenibilità e delle relative motivazioni
BP-2_11 L'adeguamento delle informazioni comparative per uno o più periodi precedenti non è praticabile
BP-2_12 Informativa della differenza tra i dati riportati nel periodo precedente e le cifre comparative riviste
BP-2_13 Informativa della natura degli errori rilevanti dei periodi precedenti
BP-2_14 Informativa delle correzioni per i periodi precedenti incluse nella dichiarazione di sostenibilità
BP-2_15 Informativa del motivo per cui la correzione degli errori dei periodi precedenti non è praticabile
BP-2_16 Divulgazione di altre legislazioni o standard e quadri di riferimento generalmente accettati per la rendicontazione della sostenibilità, in base ai quali le informazioni sono state incluse nella dichiarazione di sostenibilità.
BP-2_17 Divulgazione del riferimento ai paragrafi dello standard o del quadro applicato.
BP-2_18 Ci si è basati su standard europei approvati dal Sistema europeo di normazione (standard ISO/IEC o CEN/CENELEC)
BP-2_19 Informativa dell'estensione in cui i dati e i processi utilizzati per scopi di rendicontazione sulla sostenibilità sono stati verificati da un soggetto esterno che rilascia l'attestazione di conformità e risultati conformi allo standard ISO/IEC o
BP-2_20 Elenco degli DR o DP inclusi mediante riferimento
BP-2_21 I temi (E4, S1, S2, S3, S4) sono stati valutati come rilevanti
BP-2_22 Elenco delle questioni di sostenibilità valutate come materiali (introduzione graduale)
BP-2_23 Informativa di come il modello di business e la strategia tengano conto degli impatti legati alle questioni di sostenibilità valutate come materiali (introduzione graduale).
BP-2_24 Descrizione di eventuali obiettivi vincolati nel tempo stabiliti relativi alle questioni di sostenibilità valutate come materiali (introduzione graduale) e progressi compiuti verso il raggiungimento di tali obiettivi
BP-2_25 Descrizione delle politiche relative alle questioni di sostenibilità valutate come materiali (introduzione graduale).
BP-2_26 Descrizione delle azioni intraprese per identificare, monitorare, prevenire, mitigare, rimediare o porre fine agli impatti avversi effettivi o potenziali legati alle questioni di sostenibilità valutate come materiali (introduzione graduale) e risu
BP-2_27 Informativa delle metriche relative alle questioni di sostenibilità valutate come materiali (introduzione graduale).
GOV-1_01 Numero dei membri dell'esecutivo
GOV-1_02 Numero dei membri non dell'esecutivo
GOV-1_03 Informazioni sulla rappresentanza dei dipendenti e degli altri lavoratori
GOV-1_04 Informazioni sull'esperienza dei membri relativa ai settori, prodotti e alle aree geografiche dell'impresa
GOV-1_05 Percentuale di membri degli organi amministrativi, direttivi e di supervisione per genere e altri aspetti della diversità
GOV-1_06 Rapporto di diversità di genere del consiglio di amministrazione
GOV-1_07 Percentuale dei membri indipendenti del consiglio di amministrazione
GOV-1_08 Informazioni sull'identità degli organi amministrativi, direttivi e di supervisione o dell'individuo/i all'interno dell'organo responsabile della vigilanza degli impatti, dei rischi e delle opportunità
GOV-1_09 Informativa di come le responsabilità dell'organo o degli individui all'interno dell'organo per gli impatti, i rischi e le opportunità siano riflesse nei termini di riferimento dell'impresa, nei mandati del consiglio e in altre politiche correlat
GOV-1_10 Descrizione del ruolo della direzione nei processi di governance, nei controlli e nelle procedure utilizzate per monitorare, gestire e sorvegliare gli impatti, i rischi e le opportunità
GOV-1_11 Descrizione di come viene esercitata la sorveglianza sulle posizioni o sui comitati di livello direttivo ai quali è delegato il ruolo della direzione
GOV-1_12 Informazioni sulle linee di reporting agli organi amministrativi, direttivi e di supervisione
GOV-1_13 Informativa di come i controlli e le procedure dedicati siano integrati con altre funzioni interne
GOV-1_14 Divulgazione di come gli organi amministrativi, direttivi e di supervisione e la direzione esecutiva senior supervisionano la definizione degli obiettivi relativi agli impatti, ai rischi e alle opportunità materiali e di come venga monitorato il
GOV-1_15 Informativa di come gli organi amministrativi, direttivi e di supervisione determinano se sono disponibili o avranno sviluppato le competenze e l'esperienza appropriate per sorvegliare le questioni di sostenibilità
GOV-1_16 Informazioni sull'esperienza relativa alla sostenibilità che gli organi possiedono direttamente o possono sfruttare
GOV-1_17 Informativa di come le competenze e l'esperienza relative alla sostenibilità si relazionino agli impatti, ai rischi e alle opportunità materiali
GOV-2_01 Informativa se, da chi e con quale frequenza gli organi amministrativi, direttivi e di supervisione vengono informati sugli impatti, rischi e opportunità materiali, sull'attuazione della due diligence, e sui risultati e l'efficacia delle politich
GOV-2_02 Informativa di come gli organi amministrativi, direttivi e di supervisione tengano conto degli impatti, dei rischi e delle opportunità durante la supervisione della strategia, delle decisioni relative a transazioni importanti e del processo di ge
GOV-2_03 Informativa dell'elenco degli impatti, dei rischi e delle opportunità materiali affrontati dagli organi amministrativi, direttivi e di supervisione o dai loro comitati pertinenti
GOV-2_04 Informativa di come gli organi di governance garantiscono che sia in atto un meccanismo appropriato per il monitoraggio delle prestazioni
GOV-3_01 Esistono schemi di incentivi e politiche retributive legati alle questioni di sostenibilità per i membri degli organi amministrativi, direttivi e di supervisione
GOV-3_02 Descrizione delle principali caratteristiche dei programmi di incentivazione
GOV-3_03 Descrizione degli obiettivi specifici legati alla sostenibilità e (o) degli impatti utilizzati per valutare le performance dei membri degli organi amministrativi, direttivi e di supervisione.
GOV-3_04 Informativa di come le metriche delle prestazioni legate alla sostenibilità siano considerate come parametri di valutazione delle prestazioni o incluse nelle politiche retributive.
GOV-3_05 Percentuale della retribuzione variabile dipendente da obiettivi e (o) impatti legati alla sostenibilità.
GOV-3_06 Descrizione del livello all'interno dell'impresa presso il quale vengono approvati e aggiornati i termini dei programmi di incentivazione
GOV-4_01 Informativa della mappatura delle informazioni fornite nella dichiarazione di sostenibilità sul processo di due diligence
GOV-5_01 Descrizione dello scopo, delle principali caratteristiche e dei componenti dei processi e dei sistemi di gestione del rischio e del controllo interno in relazione alla rendicontazione sulla sostenibilità
GOV-5_02 Descrizione dell'approccio alla valutazione del rischio seguito
GOV-5_03 Descrizione dei principali rischi identificati e delle relative strategie di mitigazione
GOV-5_04 Descrizione di come i risultati della valutazione dei rischi e dei controlli interni riguardanti il processo di rendicontazione sulla sostenibilità siano stati integrati nelle funzioni e nei processi interni pertinenti
GOV-5_05 Descrizione della periodica segnalazione dei risultati della valutazione dei rischi e dei controlli interni agli organi amministrativi, direttivi e di supervisione
SBM-1_01 Descrizione dei principali gruppi di prodotti e (o) servizi offerti.
SBM-1_02 Descrizione dei principali mercati e (o) gruppi di clienti serviti.
SBM-1_03 Numero totale di dipendenti (conta delle unità)
SBM-1_04 Numero di dipendenti (conta delle unità)
SBM-1_05 Descrizione dei prodotti e servizi che sono vietati in determinati mercati.
SBM-1_06 Ricavo totale
SBM-1_07 Ricavo per settori significativi ESRS
SBM-1_08 Elenco di ulteriori settori significativi ESRS in cui sono sviluppate attività significative o in cui l'impresa è o potrebbe essere connessa a impatti materiali
SBM-1_09 L'impresa è attiva nel settore dei combustibili fossili (carbone, petrolio e gas)
SBM-1_10 Ricavi dal settore dei combustibili fossili (carbone, petrolio e gas).
SBM-1_11 Ricavi derivanti dal carbone
SBM-1_12 Ricavi derivanti dal petrolio
SBM-1_13 Ricavi derivanti dal gas
SBM-1_14 Ricavi derivanti dalle attività economiche allineate alla tassonomia relative al gas fossile
SBM-1_15 L'azienda è attiva nella produzione di prodotti chimici
SBM-1_16 Ricavi dalla produzione chimica
SBM-1_17 L'impresa è attiva nel settore delle armi controverse
SBM-1_18 Ricavi dalle armi controverse
SBM-1_19 L'azienda è attiva nella coltivazione e produzione di tabacco
SBM-1_20 Ricavi dalla coltivazione e produzione di tabacco
SBM-1_21 Descrizione degli obiettivi legati alla sostenibilità in termini di gruppi significativi di prodotti e servizi, categorie di clienti, aree geografiche e relazioni con gli stakeholder.
SBM-1_22 Informativa della valutazione attuale dei prodotti e (o) servizi significativi, e dei mercati e gruppi di clienti significativi, in relazione agli obiettivi legati alla sostenibilità
SBM-1_23 Informativa degli elementi della strategia che sono correlati o impattano questioni di sostenibilità
SBM-1_24 Elenco dei settori ESRS che sono significativi per l'azienda
SBM-1_25 Descrizione del modello di business e della catena del valore
SBM-1_26 Descrizione dei dati e dell'approccio per raccogliere, sviluppare e proteggere i dati
SBM-1_27 Descrizione degli output e degli esiti in termini di benefici attuali e attesi per i clienti, gli investitori e altri stakeholder
SBM-1_28 Descrizione delle principali caratteristiche della catena del valore a monte e a valle e della posizione dell'impresa nella catena del valore
SBM-2_01 Descrizione del coinvolgimento degli stakeholder
SBM-2_02 Descrizione degli stakeholder chiave
SBM-2_03 Descrizione delle categorie di stakeholder coinvolte nel processo di coinvolgimento
SBM-2_04 Descrizione di come è organizzato il coinvolgimento degli stakeholder
SBM-2_05 Descrizione dello scopo del coinvolgimento degli stakeholder
SBM-2_06 Descrizione di come l'esito del coinvolgimento degli stakeholder venga preso in considerazione
SBM-2_07 Descrizione della comprensione degli interessi e delle opinioni degli stakeholder chiave in relazione alla strategia e al modello di business dell'impresa
SBM-2_08 Descrizione delle modifiche alla strategia e (o) al modello di business
SBM-2_09 Descrizione di come la strategia e (o) il modello di business sono stati modificati o si prevede che saranno modificati per affrontare gli interessi e le opinioni degli stakeholder.
SBM-2_10 Descrizione di eventuali ulteriori passi pianificati e in quale linea temporale
SBM-2_11 I passaggi aggiuntivi che sono in programma probabilmente modificheranno la relazione con e le opinioni degli stakeholder
SBM-2_12 Descrizione di come gli organi amministrativi, direttivi e di supervisione vengono informati sulle opinioni e gli interessi degli stakeholder interessati riguardo agli impatti legati alla sostenibilità
SBM-3_01 Descrizione degli impatti materiali risultanti dalla valutazione della materialità
SBM-3_02 Descrizione dei rischi e delle opportunità materiali risultanti dalla valutazione della materialità
SBM-3_03 Informativa degli effetti attuali e previsti degli impatti, dei rischi e delle opportunità materiali sul modello di business, sulla catena del valore, sulla strategia e sulla presa di decisioni, e come l'azienda ha risposto o intende rispondere a
SBM-3_04 Informativa di come gli impatti materiali negativi e positivi influenzano (o sono probabilmente destinati ad influenzare) le persone o l'ambiente
SBM-3_05 Informativa se e come gli impatti materiali derivano o sono collegati alla strategia e al modello di business.
SBM-3_06 Divulgazione degli orizzonti temporali ragionevolmente attesi degli impatti materiali
SBM-3_07 Descrizione della natura delle attività o delle relazioni commerciali attraverso le quali l'impresa è coinvolta in impatti materiali
SBM-3_08 Informativa degli effetti finanziari attuali dei rischi e delle opportunità materiali sulla posizione finanziaria, sul rendimento finanziario e sui flussi di cassa e dei rischi e delle opportunità materiali per i quali esiste un rischio significa
SBM-3_09 Informativa degli effetti finanziari previsti dei rischi e delle opportunità materiali sulla posizione finanziaria, sul rendimento finanziario e sui flussi di cassa nel breve, medio e lungo termine
SBM-3_10 Informazioni sulla resilienza della strategia e del modello di business riguardo alla capacità di affrontare impatti e rischi materiali e di cogliere opportunità materiali
SBM-3_11 Informativa delle modifiche agli impatti, ai rischi e alle opportunità materiali rispetto al periodo di rendicontazione precedente.
SBM-3_12 Informativa specifica degli impatti, dei rischi e delle opportunità coperti dagli Obblighi di informativa ESRS rispetto a quelli coperti dalle informative specifiche dell'entità
IRO-1_01 Descrizione delle metodologie e delle ipotesi applicate nel processo di identificazione di impatti, rischi e opportunità.
IRO-1_02 Descrizione del processo per identificare, valutare, prioritizzare e monitorare gli impatti potenziali e effettivi sulle persone e sull'ambiente, informato dal processo di due diligence
IRO-1_03 Descrizione di come il processo si concentra su attività specifiche, relazioni commerciali, geografie o altri fattori che comportano un rischio elevato di impatti avversi
IRO-1_04 Descrizione di come il processo considera gli impatti con cui l'azienda è coinvolta attraverso le proprie operazioni o come risultato delle relazioni commerciali
IRO-1_05 Descrizione di come il processo includa la consultazione con gli stakeholder interessati per comprendere come potrebbero essere influenzati e con esperti esterni
IRO-1_06 Descrizione di come il processo dia priorità agli impatti negativi in base alla loro gravità e probabilità relative e agli impatti positivi in base alla loro portata, al loro scopo e alla loro probabilità relative e determini quali questioni di s
IRO-1_07 Descrizione del processo utilizzato per identificare, valutare, dare priorità e monitorare i rischi e le opportunità che hanno o possono avere effetti finanziari
IRO-1_08 Descrizione di come siano state considerate le connessioni degli impatti e le dipendenze con i rischi e le opportunità che possono derivare da tali impatti e dipendenze
IRO-1_09 Descrizione di come siano stati valutati la probabilità, la magnitudo e la natura degli effetti dei rischi e delle opportunità identificati
IRO-1_10 Descrizione di come i rischi legati alla sostenibilità rispetto ad altri tipi di rischi siano stati prioritizzati.
IRO-1_11 Descrizione del processo decisionale e delle relative procedure di controllo interno
IRO-1_12 Descrizione dell'estensione in cui e di come il processo per identificare, valutare e gestire impatti e rischi sia integrato nel processo generale di gestione del rischio e utilizzato per valutare il profilo complessivo del rischio e i processi d
IRO-1_13 Descrizione dell'estensione in cui e di come il processo per identificare, valutare e gestire opportunità sia integrato nel processo generale di gestione.
IRO-1_14 Descrizione dei parametri di input utilizzati nel processo per identificare, valutare e gestire impatti, rischi e opportunità materiali.
IRO-1_15 Descrizione di come il processo per identificare, valutare e gestire impatti, rischi e opportunità sia cambiato rispetto al periodo di rendicontazione precedente.
IRO-2_01 Informativa dell'elenco dei dati derivanti da altre normative dell'UE e informazioni sulla loro posizione nella dichiarazione di sostenibilità.
IRO-2_02 Informativa dell'elenco degli Obblighi di informativa ESRS rispettati nella preparazione della dichiarazione di sostenibilità seguendo l'esito della valutazione della materialità.
IRO-2_03 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS E1 Cambiamenti climatici
IRO-2_04 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS E2 Inquinamento
IRO-2_05 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS E3 Acqua e risorse marine
IRO-2_06 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS E4 Biodiversità ed ecosistemi.
IRO-2_07 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS E5 Economia circolare.
IRO-2_08 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS S1 Forza lavoro propria
IRO-2_09 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS S2 Lavoratori nella catena del valore
IRO-2_10 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS S3 Comunità interessate
IRO-2_11 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS S4 Consumatori e utilizzatori finali
IRO-2_12 Spiegazione della valutazione negativa della materialità per ESRS G1 Condotta delle imprese
IRO-2_13 Spiegazione su come è stata determinata l'informazione materiale da divulgare in relazione agli impatti, rischi e opportunità materiali.
MDR-P_01 Descrizione dei contenuti chiave della politica
MDR-P_02 Descrizione dell'ambito della politica o delle sue esclusioni
MDR-P_03 Descrizione del livello più senior nell'organizzazione responsabile dell'attuazione della politica
MDR-P_04 Informativa degli standard o delle iniziative di terze parti che sono rispettati tramite l'attuazione della politica
MDR-P_05 Descrizione delle considerazioni prese in considerazione per gli interessi dei principali stakeholder nella definizione della politica
MDR-P_06 Spiegazione se e come la politica è resa disponibile agli stakeholedr potenzialmente coinvolti e agli stakeholder che devono contribuire alla sua implementazione
MDR-A_01 Divulgazione delle azioni chiave
MDR-A_02 Descrizione dell'ambito dell'azione chiave
MDR-A_03 Orizzonte temporale entro il quale l'azione chiave deve essere completata
MDR-A_04 Descrizione dell'azione chiave intrapresa e dei suoi risultati, per fornire, cooperare o sostenere la fornitura di un rimedio per coloro che sono stati danneggiati dagli impatti materiali effettivi.
MDR-A_05 Informativa di informazioni quantitative e qualitative riguardanti il progresso delle azioni o dei piani d'azione divulgate in periodi precedenti
MDR-A_06 Informativa del tipo di risorse finanziarie attuali e future allocate al piano d'azione (Capex e Opex)
MDR-A_07 Spiegazione di come le risorse finanziarie attuali sono correlate alle cifre più rilevanti presentate nei bilanci finanziari
MDR-A_08 Risorse finanziarie attuali e future allocate al piano d'azione, suddivise per orizzonte temporale e risorse
MDR-A_09 Risorse finanziarie attuali allocate al piano d'azione (Capex)
MDR-A_10 Risorse finanziarie attuali allocate al piano d'azione (Opex)
MDR-A_11 Risorse finanziarie future allocate al piano d'azione (Capex)
MDR-A_12 Risorse finanziarie future allocate al piano d'azione (Opex)
MDR-M_01 Descrizione della metrica utilizzata per valutare la performance e l'efficacia, in relazione all'impatto materiale, al rischio o all'opportunità
MDR-M_02 Informativa delle metodologie e delle assunzioni significative alla base della metrica
MDR-M_03 Tipo di ente esterno diverso dal fornitore di garanzie che fornisce validazione
MDR-T_01 Relazione con gli obiettivi della politica
MDR-T_02 Obiettivo misurabile
MDR-T_03 Natura dell'obiettivo
MDR-T_04 Descrizione dello scopo dell'obiettivo
MDR-T_05 Valore di base
MDR-T_06 Anno di riferimento
MDR-T_07 Periodo a cui si applica l'obiettivo
MDR-T_08 Indicazione di tappe o obiettivi intermedi
MDR-T_09 Descrizione delle metodologie e delle assunzioni significative utilizzate per definire l'obiettivo
MDR-T_10 L'obiettivo relativo alle questioni ambientali si basa su prove scientifiche conclusive
MDR-T_11 Informativa se e come gli stakeholder sono stati coinvolti nella definizione degli obiettivi
MDR-T_12 Descrizione di eventuali cambiamenti negli obiettivi e nelle metriche corrispondenti o nelle metodologie di misurazione sottostanti, assunzioni significative, limitazioni, fonti e processi adottati per raccogliere i dati
MDR-T_13 Descrizione della performance rispetto all'obiettivo divulgato
MDR-P_07 Informativa delle ragioni per non aver adottato politiche
MDR-P_08 Informativa dell'orizzonte temporale entro il quale l'azienda si propone di adottare politiche
MDR-A_13 Informativa delle ragioni per non aver adottato azioni
MDR-A_14 Divulgazione dell'orizzonte temporale entro il quale l'azienda si propone di adottare azioni
MDR-T_14 Divulgazione dell'orizzonte temporale per la definizione di obiettivi misurabili orientati ai risultati
MDR-T_15 Descrizione delle ragioni per cui non ci sono piani per definire obiettivi misurabili orientati ai risultati
MDR-T_16 L'efficacia delle politiche e delle azioni viene monitorata in relazione all'impatto, al rischio e all'opportunità legati alla sostenibilità materiale
MDR-T_17 Descrizione dei processi attraverso i quali viene monitorata l'efficacia delle politiche e delle azioni in relazione all'impatto, al rischio e all'opportunità legati alla sostenibilità materiale
MDR-T_18 Descrizione del livello di ambizione definito da raggiungere e di eventuali indicatori qualitativi o quantitativi utilizzati per valutare il progresso
MDR-T_19 Anno di riferimento da cui viene misurato il progresso
Principio ESRS: ESRS E1 - Cambiamenti climatici
E1.GOV-3_01 Informativa se e come le considerazioni legate al clima vengono considerate nella remunerazione dei membri degli organi amministrativi, direttivi e di vigilanza
E1.GOV-3_02 Percentuale della remunerazione riconosciuta che è legata a considerazioni legate al clima
E1.GOV-3_03 Spiegazione delle considerazioni legate al clima che vengono considerate nella remunerazione dei membri degli organi amministrativi, direttivi e di vigilanza
E1-1_01 Informativa del piano di transizione per la mitigazione dei cambiamenti climatici
E1-1_02 Spiegazione di come gli obiettivi siano compatibili con il limite di riscaldamento globale a un grado e mezzo Celsius, in linea con l'Accordo di Parigi
E1-1_03 Divulgazione delle leve di decarbonizzazione e delle azioni chiave
E1-1_04 Divulgazione delle significative spese operative (Opex) e/o degli investimenti in capitale (Capex) necessari per l'attuazione del piano d'azione
E1-1_05 Risorse finanziarie allocate al piano d'azione (OpEx)
E1-1_06 Risorse finanziarie allocate al piano d'azione (CapEx)
E1-1_07 Spiegazione delle potenziali emissioni di gas serra "locked-in" da asset e prodotti chiave e di come queste emissioni "locked-in" possano mettere a rischio il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra e guidare il ri
E1-1_08 Spiegazione di eventuali obiettivi o piani (CapEx, CapEx plans, OpEx) per allineare le attività economiche (ricavi, CapEx, OpEx) ai criteri stabiliti nel Regolamento delegato della Commissione 2021/2139
E1-1_09 Significativi CapEx per le attività economiche legate al carbone.
E1-1_10 SignificativiCapEx per le attività economiche legate al petrolio
E1-1_11 Significativi CapEx per le attività economiche legate al gas
E1-1_12 L'azienda è esclusa dagli indicatori di riferimento allineati agli obiettivi di Parigi dell'UE
E1-1_13 Spiegazione di come il piano di transizione sia integrato e allineato con la strategia aziendale complessiva e la pianificazione finanziaria
E1-1_14 Il piano di transizione è approvato dagli organi amministrativi, direttivi e di vigilanza
E1-1_15 Spiegazione dei progressi nell'attuazione del piano di transizione
E1-1_16 Data di adozione del piano di transizione per le aziende che non hanno ancora adottato un piano di transizione
E1.SBM-3_01 Tipo di rischio legato al clima
E1.SBM-3_02 Descrizione dello scopo dell'analisi di resilienza
E1.SBM-3_03 Informativa di come è stata condotta l'analisi di resilienza
E1.SBM-3_04 Informativa di come è stata condotta l'analisi di resilienza
E1.SBM-3_05 Orizzonti temporali applicati per l'analisi della resilienza
E1.SBM-3_06 Descrizione dei risultati dell'analisi della resilienza
E1.SBM-3_07 Descrizione della capacità di adeguare o adattare la strategia e il modello di business ai cambiamenti climatici
E1.IRO-1_01 Descrizione del processo in relazione agli impatti sui cambiamenti climatici
E1.IRO-1_02 Descrizione del processo in relazione ai rischi fisici correlati al clima nelle proprie operazioni e lungo la catena del valore
E1.IRO-1_03 Sono stati identificati rischi legati al clima su orizzonti temporali a breve, medio e lungo termine
E1.IRO-1_04 L'azienda ha esaminato se gli asset e le attività aziendali potrebbero essere esposti a rischi legati al clima.
E1.IRO-1_05 Sono stati definiti orizzonti temporali a breve, medio e lungo termine
E1.IRO-1_06 È stata valutata l'entità in cui gli asset e le attività aziendali possono essere esposti e sensibili ai rischi identificati legati al clima
E1.IRO-1_07 L'identificazione dei rischi legati al clima e la valutazione dell'esposizione e della sensibilità sono informate da scenari climatici ad alte emissioni
E1.IRO-1_08 Spiegazione di come l'analisi degli scenari climatici sia stata utilizzata per informare l'identificazione e la valutazione dei rischi fisici nel breve, medio e lungo termine
E1.IRO-1_09 Descrizione del processo in relazione ai rischi e alle opportunità di transizione legati al clima nelle proprie operazioni e lungo la catena del valore
E1.IRO-1_10 Sono stati identificati eventi di transizione su orizzonti temporali a breve, medio e lungo termine
E1.IRO-1_11 L'azienda ha valutato se gli asset e le attività aziendali potrebbero essere esposti a eventi di transizione.
E1.IRO-1_12 È stata valutata l'entità in cui gli asset e le attività aziendali possono essere esposti e sono sensibili agli eventi di transizione identificati
E1.IRO-1_13 L'identificazione degli eventi di transizione e la valutazione dell'esposizione sono state informate dall'analisi degli scenari correlati al clima
E1.IRO-1_14 Sono stati identificati gli asset e le attività aziendali che sono incompatibili o necessitano di significativi sforzi per essere compatibili con la transizione verso un'economia neutra dal punto di vista climatico
E1.IRO-1_15 Spiegazione di come l'analisi degli scenari climatici sia stata utilizzata per informare l'identificazione e la valutazione dei rischi e delle opportunità di transizione nel breve, medio e lungo termine
E1.IRO-1_16 Spiegazione di come gli scenari climatici utilizzati siano compatibili con le assunzioni critiche relative al clima effettuate nei bilanci finanziari
E1.MDR-P_01-06 Politiche attuate per gestire i suoi impatti materiali, rischi e opportunità legati alla mitigazione e all'adattamento ai cambiamenti climatici [vedi ESRS 2 MDR-P]
E1-2_01 Questioni di sostenibilità affrontate dalla politica per il cambiamento climatico
E1.MDR-P_07-08 Le divulgazioni da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato politiche
E1.MDR-A_01-12 Azioni e risorse relative alla mitigazione e all'adattamento ai cambiamenti climatici [vedi ESRS 2 MDR-A]
E1-3_01 Tipo di leva per la decarbonizzazione
E1-3_02 Tipo di soluzione per l'adattamento
E1-3_03 Riduzioni delle emissioni di gas serra raggiunte
E1-3_04 Riduzioni previste delle emissioni di gas serra
E1-3_05 Spiegazione dell'entità in cui la capacità di attuare azioni dipende dalla disponibilità e dall'allocazione delle risorse
E1-3_06 Spiegazione del rapporto tra Capex e Opex necessari per attuare azioni intraprese o pianificate e voci o note pertinenti nei bilanci finanziari
E1-3_07 Spiegazione del rapporto tra significativi Capex e Opex necessari per attuare azioni intraprese o pianificate e indicatori chiave di performance richiesti ai sensi del Regolamento Delegato della Commissione (UE) 2021/2178
E1-3_08 Spiegazione del rapporto tra significativi capex e Opex necessari per attuare azioni intraprese o pianificate e il piano di investimenti di capitale (CapEx) richiesto dal Regolamento Delegato della Commissione (UE) 2021/2178
E1.MDR-A_13-14 Informativa da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato azioni
E1.MDR-T_01-13 Monitoraggio dell'efficacia delle politiche e delle azioni attraverso obiettivi [vedi ESRS 2 MDR-T]
E1-4_01 Divulgazione di se e come sono stati fissati obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra e/o eventuali altri obiettivi per gestire impatti, rischi e opportunità climatiche materiali
E1-4_02 Tabelle: Dimensioni Multiple (anno di base e obiettivi; tipi di gas serra, categorie di Scope 3, leve di decarbonizzazione, denominatori specifici dell'entità per il valore di intensità)
E1-4_03 Valore assoluto della riduzione totale delle emissioni di gas serra
E1-4_04 Percentuale di riduzione totale delle emissioni di gas serra (in base alle emissioni dell'anno base)
E1-4_05 Valore di intensità della riduzione totale delle emissioni di gas serra
E1-4_06 Valore assoluto della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 1
E1-4_07 Percentuale di riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 1 (in base alle emissioni dell'anno base)
E1-4_08 Valore di intensità della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 1
E1-4_09 Valore assoluto della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 2 basate sulla localizzazione
E1-4_10 Percentuale della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 2 basate sulla localizzazione (in base alle emissioni dell'anno base)
E1-4_11 Valore di intensità della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 2 basate sulla localizzazione
E1-4_12 Valore assoluto della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 2 basate sul mercato
E1-4_13 Percentuale della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 2 basate sul mercato (in base alle emissioni dell'anno base)
E1-4_14 Valore di intensità della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 2 basate sul mercato
E1-4_15 Valore assoluto della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 3
E1-4_16 Percentuale della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 3 (in base alle emissioni dell'anno base)
E1-4_17 Valore di intensità della riduzione delle emissioni di gas serra di Scope 3
E1-4_18 Spiegazione di come è stata garantita la coerenza degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra con i confini dell'inventario delle emissioni di gas serra
E1-4_19 Informativa dei progressi passati compiuti nel raggiungimento dell'obiettivo prima dell'anno base attuale.
E1-4_20 Descrizione di come è stato garantito che il valore di base sia rappresentativo in termini di attività coperte e influenze da fattori esterni
E1-4_21 Descrizione di come il nuovo valore di base influisce sul nuovo obiettivo, sul suo raggiungimento e sulla presentazione dei progressi nel tempo
E1-4_22 L'obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra è basato sulla scienza e compatibile con il limite di riscaldamento globale di uno e mezzo gradi Celsius
E1-4_23 Descrizione delle leve di decarbonizzazione attese e del loro contributo quantitativo complessivo per raggiungere l'obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra
E1-4_24 È stato considerato un ampio range di scenari climatici per individuare sviluppi ambientali, sociali, tecnologici, di mercato e legati alle politiche rilevanti e determinare le leve di decarbonizzazione
E1.MDR-T_14-19 Informativa da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia fissato alcun obiettivo misurabile orientato ai risultati
E1-5_01 Consumo totale di energia correlato alle proprie operazioni
E1-5_02 Consumo totale di energia da fonti fossili
E1-5_03 Consumo totale di energia da fonti nucleari
E1-5_04 Percentuale del consumo di energia da fonti nucleari nel consumo totale di energia
E1-5_05 Consumo totale di energia da fonti rinnovabili
E1-5_06 Consumo di carburante da fonti rinnovabili
E1-5_07 Consumo di elettricità, calore, vapore e raffreddamento acquistati o acquisiti da fonti rinnovabili
E1-5_08 Consumo di energia rinnovabile auto-generata non derivante da combustibili
E1-5_09 Percentuale delle fonti rinnovabili nel consumo totale di energia
E1-5_10 Consumo di combustibile da carbone e prodotti derivati dal carbone
E1-5_11 Consumo di combustibile da petrolio greggio e prodotti petroliferi
E1-5_12 Consumo di combustibile da gas naturale
E1-5_13 Consumo di combustibile da altre fonti fossili
E1-5_14 Consumo di elettricità, calore, vapore o raffreddamento acquistati o acquisiti da fonti fossili
E1-5_15 Percentuale delle fonti fossili nel consumo totale di energia
E1-5_16 Produzione di energia non rinnovabile
E1-5_17 Produzione di energia rinnovabile
E1-5_18 Intensità energetica delle attività nei settori ad elevato impatto climatico (consumo totale di energia per ricavi netti)
E1-5_19 Consumo totale di energia da attività nei settori ad elevato impatto climatico
E1-5_20 Settori ad elevato impatto climatico utilizzati per determinare l'intensità energetica
E1-5_21 Informativa della riconciliazione con la voce o le note pertinenti nei bilanci finanziari del ricavo netto delle attività nei settori ad elevato impatto climatico
E1-5_22 Ricavo netto dalle attività nei settori ad elevato impatto climatico
E1-5_23 Ricavo netto dalle attività diverse da quelle nei settori ad elevato impatto climatico
E1-6_01 Emissioni lorde Scope 1, 2, 3 e emissioni totali di gas serra - Emissioni di gas serra per ambito [tabella]
E1-6_02 Emissioni lorde Scope 1, 2, 3 emissioni totali di gas serra - Controllo finanziario e operativo [tabella]
E1-6_03 Disaggregazione delle emissioni di gas serra - per paese, segmenti operativi, attività economiche, sussidiarie, categoria di gas serra o tipo di fonte
E1-6_04 Emissioni lorde Scope 1, 2, 3 emissioni totali di gas serra - Emissioni di gas serra Scope 3 (Protocollo GHG) [tabella]
E1-6_05 Emissioni lorde Scope 1, 2, 3 emissioni totali di gas serra - Emissioni di gas serra Scope 3 (ISO 14064-1) [tabella]
E1-6_06 Emissioni lorde Scope 1, 2, 3 emissioni totali di gas serra - Emissioni totali di gas serra - catena del valore [tabella]
E1-6_07 Emissioni lorde di gas serra Scope 1
E1-6_08 Percentuale di emissioni di gas serra Scope 1 provenienti da sistemi di scambio di emissioni regolamentati
E1-6_09 Emissioni lorde di gas serra Scope 2 basate sulla posizione geografica
E1-6_10 Emissioni lorde di gas serra Scope 2 basate sul mercato
E1-6_11 Emissioni lorde di gas serra Scope 3
E1-6_12 Emissioni totali di gas serra basate sulla posizione geografica
E1-6_13 Emissioni totali di gas serra basate sul mercato
E1-6_14 Informativa delle modifiche significative nella definizione di ciò che costituisce l'impegno di segnalazione e la sua catena del valore, nonché spiegazione del loro effetto sulla comparabilità anno per anno delle emissioni di gas serra segnalate
E1-6_15 Informativa delle metodologie, delle principali ipotesi e dei fattori di emissione utilizzati per calcolare o misurare le emissioni di gas serra
E1-6_16 Informativa degli effetti di eventi significativi e cambiamenti nelle circostanze (rilevanti per le sue emissioni di gas serra) che si verificano tra le date di segnalazione delle entità nella sua catena del valore e la data dei bilanci finanziari
E1-6_17 Le emissioni biogeniche di CO2 derivanti dalla combustione o dalla bio-degradazione della biomassa non sono incluse nelle emissioni di gas serra Scope 1
E1-6_18 Percentuale degli strumenti contrattuali sulle emissioni di gas serra Scope 2
E1-6_19 Informativa dei tipi di strumenti contrattuali e delle emissioni di gas serra di portata 2
E1-6_20 Percentuale delle emissioni di gas serra Scope 2 basate sul mercato collegate all'acquisto di elettricità abbinata a strumenti finanziari
E1-6_21 Percentuale degli strumenti contrattuali utilizzati per la vendita e l'acquisto di energia abbinata ad attributi sulla generazione di energia in relazione alle emissioni di gas serra Scope 2
E1-6_22 Percentuale degli strumenti contrattuali utilizzati per la vendita e l'acquisto di richieste di attributi energetici non accoppiati in relazione alle emissioni di gas serra Scope 2
E1-6_23 Comunicazione dei tipi di strumenti contrattuali utilizzati per la vendita e l'acquisto di energia abbinata ad attributi sulla generazione di energia o per richieste di attributi energetici non accoppiati
E1-6_24 Le emissioni biogeniche di CO2 derivanti dalla combustione o dalla bio-degradazione della biomassa non sono incluse nelle emissioni di gas serra di portata 2
E1-6_25 Percentuale delle emissioni di gas serra Scope 3 calcolate utilizzando dati primari
E1-6_26 Informativa del motivo per cui la categoria di emissioni di gas serra Scope 3 è stata esclusa
E1-6_27 Elenco delle categorie di emissioni di gas serra Scope 3 incluse nell'inventario
E1-6_28 Emissioni biogeniche di CO2 derivanti dalla combustione o dalla bio-degradazione della biomassa che si verificano nella catena del valore non sono incluse nelle emissioni di gas serra Scope 3
E1-6_29 Informativa dei limiti di segnalazione considerati e dei metodi di calcolo per stimare le emissioni di gas serra Scope 3
E1-6_30 Intensità delle emissioni di gas serra, basata sulla posizione geografica (emissioni totali di gas serra per ricavo netto)
E1-6_31 Intensità delle emissioni di gas serra, basata sul mercato (emissioni totali di gas serra per ricavo netto)
E1-6_32 Informativa della conciliazione con i bilanci finanziari del ricavo netto utilizzato per il calcolo dell'intensità delle emissioni di gas serra
E1-6_33 Ricavo netto
E1-6_34 Ricavo netto utilizzato per calcolare l'intensità delle emissioni di gas serra
E1-6_35 Ricavo netto diverso da quello utilizzato per calcolare l'intensità delle emissioni di gas serra
E1-7_01 Informativa delle rimozioni e dello stoccaggio di gas serra risultanti da progetti sviluppati nelle proprie operazioni o contribuiti nella catena del valore a monte e a valle
E1-7_02 Informativa delle riduzioni o rimozioni delle emissioni di gas serra da progetti di mitigazione dei cambiamenti climatici al di fuori della catena del valore, finanziati o da finanziare tramite l'acquisto di crediti di carbonio
E1-7_03 Le rimozioni e i crediti di carbonio sono utilizzati
E1-7_04 Attività di rimozione e stoccaggio di gas serra per ambito di intervento (suddivisione per proprie operazioni e catena del valore) e per attività di rimozione e stoccaggio
E1-7_05 Rimozioni e stoccaggio di gas serra totali
E1-7_06 Emissioni di gas serra associate all'attività di rimozione
E1-7_07 Inversioni
E1-7_08 Informativa delle ipotesi di calcolo, delle metodologie e dei quadri applicati (rimozioni e stoccaggio di gas serra).
E1-7_09 L'attività di rimozione è stata convertita in crediti di carbonio e venduta ad altre parti sul mercato volontario
E1-7_10 L'ammontare totale dei crediti di carbonio al di fuori della catena del valore che sono verificati secondo standard di qualità riconosciuti e annullati
E1-7_11 Quantità totale di crediti di carbonio al di fuori della catena del valore pianificata per essere annullata in futuro
E1-7_12 Informativa dell'estensione dell'uso e dei criteri di qualità utilizzati per i crediti di carbonio.
E1-7_13 Percentuale dei progetti di riduzione
E1-7_14 Percentuale dei progetti di rimozione
E1-7_15 Tipo di crediti di carbonio derivati dai progetti di rimozione
E1-7_16 Percentuale per standard di qualità riconosciuto
E1-7_17 Percentuale emessa da progetti nell'Unione Europea
E1-7_18 Percentuale che si qualifica come adeguamento corrispondente
E1-7_19 Data in cui è previsto che i crediti di carbonio al di fuori della catena del valore vengano annullati
E1-7_20 Spiegazione dell'ambito, delle metodologie e dei quadri applicati e di come si intendono neutralizzare le emissioni residue di gas serra
E1-7_21 Affermazioni pubbliche di neutralità delle emissioni di gas serra che coinvolgono l'uso di crediti di carbonio
E1-7_22 Le affermazioni pubbliche di neutralità delle emissioni di gas serra che coinvolgono l'uso di crediti di carbonio sono accompagnate da obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra
E1-7_23 Le affermazioni di neutralità delle emissioni di gas serra e il ricorso ai crediti di carbonio non ostacolano né riducono il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra o dell'obiettivo di zero netto delle emissioni di
E1-7_24 Spiegazione se e come le affermazioni pubbliche di neutralità delle emissioni di gas serra che coinvolgono l'uso di crediti di carbonio sono accompagnate da obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra e come le affermazioni di neutralità d
E1-7_25 Spiegazione della credibilità e dell'integrità dei crediti di carbonio utilizzati
E1-8_01 Schema di prezzo del carbonio per tipo.
E1-8_02 Tipo di schema di prezzo interno del carbonio.
E1-8_03 Descrizione del campo di applicazione specifico dello schema di prezzo del carbonio.
E1-8_04 Prezzo del carbonio applicato per ogni tonnellata metrica di emissioni di gas serra
E1-8_05 Descrizione delle ipotesi critiche fatte per determinare il prezzo del carbonio applicato
E1-8_06 Percentuale delle emissioni lorde di gas serra Scope 1 coperte dallo schema di prezzo interno del carbonio
E1-8_07 Percentuale delle emissioni lorde di gas serra Scope 2 coperte dallo schema di prezzo interno del carbonio
E1-8_08 Percentuale delle emissioni lorde di gas serra Scope 3 coperte dallo schema di prezzo interno del carbonio
E1-8_09 Informativa se e come il prezzo del carbonio utilizzato nello schema di prezzo interno del carbonio è coerente con il prezzo del carbonio utilizzato nei bilanci finanziari.
E1-9_01 Beni a rischio fisico rilevante prima di considerare azioni di adattamento ai cambiamenti climatici
E1-9_02 Beni a rischio fisico rilevante acuto prima di considerare azioni di adattamento ai cambiamenti climatici
E1-9_03 Beni a rischio fisico rilevante cronico prima di considerare azioni di adattamento ai cambiamenti climatici
E1-9_04 Percentuale di beni a rischio fisico rilevante prima di considerare azioni di adattamento ai cambiamenti climatici
E1-9_05 Informativa della posizione dei beni significativi a rischio fisico rilevante.
E1-9_06 Informativa della posizione dei suoi beni significativi a rischio fisico rilevante (suddivisi per codici NUTS)
E1-9_07 Percentuale di beni a rischio fisico rilevante affrontati da azioni di adattamento ai cambiamenti climatici
E1-9_08 Ricavo netto dalle attività commerciali a rischio fisico rilevante
E1-9_09 Percentuale di ricavo netto dalle attività commerciali a rischio fisico rilevante
E1-9_10 Informativa se e come sono stati valutati gli effetti finanziari previsti per beni e attività commerciali a rischio fisico rilevante
E1-9_11 Informativa se e come la valutazione dei beni e delle attività commerciali considerati a rischio fisico rilevante si basa o fa parte del processo per determinare il rischio fisico rilevante e per determinare gli scenari climatici
E1-9_12 Informativa dei fattori di rischio per il ricavo netto dalle attività commerciali a rischio fisico rilevante
E1-9_13 Informativa dell'entità degli effetti finanziari previsti in termini di erosione del margine per le attività commerciali a rischio fisico rilevante
E1-9_14 Beni a rischio di transizione rilevante prima di considerare azioni di mitigazione dei cambiamenti climatici
E1-9_15 Percentuale di beni a rischio di transizione rilevante prima di considerare azioni di mitigazione dei cambiamenti climatici
E1-9_16 Percentuale di beni a rischio di transizione rilevante affrontati da azioni di mitigazione dei cambiamenti climatici
E1-9_17 Importo totale del valore contabile degli asset immobiliari per classi di efficienza energetica
E1-9_18 Informativa se e come sono stati valutati gli effetti potenziali sulla futura performance finanziaria e posizione per beni e attività commerciali a rischio di transizione rilevante
E1-9_19 Informativa se e come la valutazione di beni e attività commerciali considerati a rischio di transizione rilevante si basa o fa parte del processo per determinare rischi di transizione rilevanti e per determinare scenari
E1-9_20 Ammontare stimato di beni potenzialmente inutilizzati
E1-9_21 Percentuale della quota stimata di beni potenzialmente inutilizzati rispetto al totale degli asset a rischio di transizione rilevante
E1-9_22 Importo totale del valore contabile degli asset immobiliari per i quali il consumo energetico è basato su stime interne
E1-9_23 Passività derivanti dai rischi di transizione rilevanti che potrebbero dover essere riconosciute nei bilanci finanziari
E1-9_24 Numero di quote di emissioni di gas serra Scope 1 all'interno di sistemi regolamentati di scambio di emissioni.
E1-9_25 Numero di quote di emissione archiviate (da quote precedenti) all'inizio del periodo di segnalazione
E1-9_26 Potenziali passività future, basate su accordi contrattuali esistenti, associate ai crediti di carbonio pianificati per essere annullati nel prossimo futuro
E1-9_27 Emissioni lorde di gas serraScope 1 e 2 monetizzate
E1-9_28 Emissioni totali di gas serra monetizzate
E1-9_29 Ricavo netto dalle attività commerciali a rischio di transizione rilevante
E1-9_30 Ricavo netto dai clienti che operano in attività legate al carbone
E1-9_31 Ricavo netto dai clienti che operano in attività legate al petrolio
E1-9_32 Ricavo netto dai clienti che operano in attività legate al gas
E1-9_33 Percentuale di ricavo netto dai clienti che operano in attività legate al carbone
E1-9_34 Percentuale di ricavo netto dai clienti che operano in attività legate al petrolio
E1-9_35 Percentuale di ricavo netto dai clienti che operano in attività legate al gas
E1-9_36 Percentuale di ricavo netto dalle attività commerciali a rischio di transizione rilevante
E1-9_37 Informativa dei fattori di rischio per il ricavo netto dalle attività commerciali a rischio di transizione rilevante
E1-9_38 Informativa degli effetti finanziari previsti in termini di erosione del margine per le attività commerciali a rischio di transizione rilevante
E1-9_39 Informativa delle riconciliazioni con i bilanci finanziari di significative quantità di beni e ricavi netti a rischio fisico rilevante
E1-9_40 Informativa delle riconciliazioni con i bilanci finanziari di significative quantità di beni, passività e ricavi netti a rischio di transizione rilevante
E1-9_41 Risparmi attesi dai costi delle azioni di mitigazione dei cambiamenti climatici
E1-9_42 Risparmi attesi dai costi delle azioni di adattamento ai cambiamenti climatici
E1-9_43 Dimensione potenziale del mercato dei prodotti e servizi a basse emissioni di carbonio o soluzioni di adattamento a cui l'azienda ha o potrebbe avere accesso
E1-9_44 Cambiamenti previsti nel ricavo netto dai prodotti e servizi a basse emissioni di carbonio o soluzioni di adattamento a cui l'azienda ha o potrebbe avere accesso
Principio ESRS: ESRS E2 - Inquinamento
E2.IRO-1_01 Informazioni sul processo per identificare impatti, rischi e opportunità legati all'inquinamento effettivi e potenziali
E2.IRO-1_02 Informativa se e come sono state condotte consultazioni (sull'inquinamento) e il loro metodo
E2.IRO-1_03 Comunicazione dei risultati dell'analisi di materialità (sull'inquinamento)
E2.MDR-P_01-06 Politiche per gestire i suoi impatti, rischi e opportunità materiali legati all'inquinamento [vedi ESRS 2 MDR-P]
E2-1_01 Informativa se e come la politica affronta la mitigazione degli impatti negativi legati all'inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo
E2-1_02 Informativa se e come la politica affronta la sostituzione e la riduzione dell'uso di sostanze di preoccupazione e il progressivo abbandono delle sostanze di molto alta preoccupazione
E2-1_03 Informativa se e come la politica affronta l'evitare incidenti e situazioni di emergenza e, se e quando si verificano, il controllo e la limitazione del loro impatto sulle persone e sull'ambiente
E2-1_04 Comunicazione di informazioni contestuali sulle relazioni tra le politiche implementate e come le politiche contribuiscono al Piano d'Azione dell'UE Verso lo Zero Inquinamento per Aria, Acqua e Suolo
E2.MDR-P_07-08 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato politiche
E2.MDR-A_01-12 Azioni e risorse in relazione all'inquinamento [vedi ESRS 2 MDR-A]
E2-2_01 Livello nella gerarchia di mitigazione a cui l'azione può essere assegnata (inquinamento)
E2-2_02 L'azione legata all'inquinamento si estende agli impegni nella catena del valore a monte/valle
E2-2_03 Livello nella gerarchia di mitigazione a cui possono essere assegnate risorse (inquinamento)
E2-2_04 Informazioni sui piani d'azione che sono stati implementati a livello di sito (inquinamento)
E2.MDR-A_13-14 Informative da riportare nel caso in cui l'azienda non abbia adottato azioni
E2.MDR-T_01-13 Monitoraggio dell'efficacia delle politiche e delle azioni attraverso obiettivi [vedi ESRS 2 MDR-T]
E2-3_01 Informativa se e come l'obiettivo si riferisce alla prevenzione e al controllo degli inquinanti atmosferici e ai rispettivi carichi specifici
E2-3_02 Informativa se e come l'obiettivo si riferisce alla prevenzione e al controllo delle emissioni in acqua e ai rispettivi carichi specifici
E2-3_03 Informativa se e come l'obiettivo si riferisce alla prevenzione e al controllo dell'inquinamento del suolo e ai rispettivi carichi specifici
E2-3_04 Informativa se e come l'obiettivo si riferisce alla prevenzione e al controllo delle sostanze di preoccupazione e delle sostanze di molto alta preoccupazione
E2-3_05 Soglie ecologiche e assegnazioni specifiche all'entità sono state prese in considerazione durante la definizione dell'obiettivo legato all'inquinamento
E2-3_06 Comunicazione delle soglie ecologiche identificate e della metodologia utilizzata per identificare le soglie ecologiche (inquinamento)
E2-3_07 Comunicazione di come sono stati determinati i limiti ecologici specifici dell'entità (inquinamento)
E2-3_08 Comunicazione di come è stata allocata la responsabilità per rispettare le soglie ecologiche identificate (inquinamento)
E2-3_09 L'obiettivo legato all'inquinamento è obbligatorio (richiesto dalla legislazione)/volontario
E2-3_10 L'obiettivo legato all'inquinamento affronta le lacune relative ai criteri di Contributo Sostanziale per la Prevenzione e il Controllo dell'Inquinamento
E2-3_11 Informazioni sugli obiettivi che sono stati implementati a livello di sito (inquinamento)
E2.MDR-T_14-19 Informative da riportare nel caso in cui l'azienda non abbia adottato obiettivi.
E2-4_01 Inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo [diverse dimensioni: a livello di sito o per tipo di fonte, per settore o per area geografica]
E2-4_02 Emissioni in atmosfera per inquinante
E2-4_03 Emissioni in acqua per inquinante [+ per settori/Area geografica/Tipo di fonte/Posizione del sito]
E2-4_04 Emissioni nel suolo per inquinante [+ per settori/Area geografica/Tipo di fonte/Posizione del sito]
E2-4_05 Microplastiche generate e utilizzate
E2-4_06 Microplastiche generate e utilizzate
E2-4_07 Microplastiche utilizzate
E2-4_08 Descrizione delle variazioni nel tempo (inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo)
E2-4_09 Descrizione delle metodologie di misurazione (inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo)
E2-4_10 Descrizione dei processi per raccogliere i dati per la contabilità e le segnalazioni legate all'inquinamento
E2-4_11 Percentuale delle emissioni totali di inquinanti in acqua che si verificano in aree a rischio idrico
E2-4_12 Percentuale delle emissioni totali di inquinanti in acqua che si verificano in aree ad alto stress idrico
E2-4_13 Percentuale delle emissioni totali di inquinanti nel suolo che si verificano in aree a rischio idrico
E2-4_14 Percentuale delle emissioni totali di inquinanti nel suolo che si verificano in aree ad alto stress idrico
E2-4_15 Informativa dei motivi per la scelta di una metodologia inferiore per quantificare le emissioni
E2-4_16 Informativa dell'elenco delle installazioni gestite che rientrano nell'Autorizzazione Integrata Ambientale (IED) e nelle Conclusioni migliori tecniche disponibili (BAT) dell'UE
E2-4_17 Informativa dell'elenco di eventuali incidenti di non conformità o azioni di vigilanza necessarie per garantire la conformità in caso di violazioni delle condizioni di autorizzazione
E2-4_18 Informativa delle prestazioni effettive e confronto delle prestazioni ambientali rispetto ai livelli di emissione associati alle migliori tecniche disponibili (BAT-AEL) come descritto nelle conclusioni BAT dell'UE
E2-4_19 Informativa delle prestazioni effettive rispetto ai livelli di prestazioni ambientali associati alle migliori tecniche disponibili (BAT-AEPLs) applicabili al settore e all'installazione
E2-4_20 Informativa dell'elenco di eventuali programmi di conformità o deroghe concesse dalle autorità competenti ai sensi dell'articolo 15(4) dell'Autorizzazione Integrata Ambientale (IED) che sono associati all'attuazione dei BAT-AELs
E2-5_01 Quantità totale di sostanze preoccupanti generate o utilizzate durante la produzione o acquisite, suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_02 Quantità totale di sostanze preoccupanti generate o utilizzate durante la produzione o acquistate
E2-5_03 Quantità totale di sostanze preoccupanti che lasciano gli impianti come emissioni, come prodotti o come parte di prodotti o servizi
E2-5_04 Quantità di sostanze preoccupanti che lasciano gli impianti come emissioni suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_05 Quantità di sostanze preoccupanti che lasciano gli impianti come prodotti suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_06 Quantità di sostanze preoccupanti che lasciano gli impianti come parte dei prodotti, suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_07 Quantità di sostanze preoccupanti che lasciano gli impianti come servizi, suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_08 Quantità totale di sostanze estremamente preoccupanti generate o utilizzate durante la produzione o acquisite, suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_09 Quantità totale di sostanze estremamente preoccupanti che lasciano gli impianti come emissioni, come prodotti o come parte di prodotti o servizi, suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_10 Quantità di sostanze estremamente preoccupanti che lasciano gli impianti come emissioni, suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_11 Quantità di sostanze estremamente preoccupanti che lasciano gli impianti come prodotti, suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_12 Quantità di sostanze estremamente preoccupanti che lasciano gli impianti come parte dei prodotti, suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-5_13 Quantità di sostanze estremamente preoccupanti che lasciano gli impianti come servizi, suddivise per le principali classi di pericolo delle sostanze preoccupanti
E2-6_01 Informativa di informazioni quantitative sugli effetti finanziari previsti dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti legati all'inquinamento.
E2-6_02 Percentuale del ricavo netto ottenuto con prodotti e servizi che sono o che contengono sostanze preoccupanti
E2-6_03 Percentuale del ricavo netto ottenuto con prodotti e servizi che sono o che contengono sostanze estremamente preoccupanti
E2-6_04 Spese operative (OpEx) in connessione con incidenti principali e depositi (inquinamento)
E2-6_05 Spese di capitale (CapEx) in connessione con incidenti principali e depositi (inquinamento)
E2-6_06 Stanziamenti per la protezione ambientale e i costi di bonifica (inquinamento)
E2-6_07 Informativa di informazioni qualitative sugli effetti finanziari previsti dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti legati all'inquinamento.
E2-6_08 Descrizione degli effetti considerati, degli impatti correlati e degli orizzonti temporali nei quali è probabile che si materializzino (inquinamento)
E2-6_09 Informativa delle ipotesi critiche utilizzate per quantificare gli effetti finanziari previsti, delle fonti e del livello di incertezza delle ipotesi (inquinamento).
E2-6_10 Descrizione degli incidenti e dei depositi materiali in cui l'inquinamento ha avuto impatti negativi sull'ambiente e/o ci si aspetta che abbia effetti negativi sui flussi di cassa finanziari, sulla posizione finanziaria e sulle performance finanzi
E2-6_11 Informativa della valutazione dei prodotti e servizi correlati a rischio e spiegazione di come è definito l'orizzonte temporale, vengono stimati gli importi finanziari e quali sono le ipotesi critiche fatte (inquinamento).
Principio ESRS: ESRS E3 - Acque e risorse marine
E3.IRO-1_01 Informativa se e come gli asset e le attività sono stati esaminati al fine di identificare impatti, rischi e opportunità reali e potenziali relativi alle risorse idriche e marine nelle proprie operazioni e nella catena del valore a monte e a v
E3.IRO-1_02 Informativa su come sono stati condotti i colloqui (risorse idriche e marine) [blocco di testo]
E3.MDR-P_01-06 Politiche per gestire i suoi impatti, rischi e opportunità materiali legati alle risorse idriche e marine [vedi ESRS 2 MDR-P]
E3-1_01 Informativa se e come la politica affronta la gestione delle risorse idriche
E3-1_02 Informativa se e come la politica affronta l'uso e l'approvvigionamento di risorse idriche e marine nelle proprie operazioni
E3-1_03 Informativa se e come la politica affronta il trattamento delle acque
E3-1_04 Informativa se e come la politica affronta la prevenzione e la riduzione dell'inquinamento delle acque
E3-1_05 Informativa se e come la politica affronta la progettazione di prodotti e servizi al fine di affrontare le questioni legate all'acqua e alla conservazione delle risorse marine
E3-1_06 Informativa se e come la politica affronta l'impegno a ridurre il consumo di acqua materiale nelle aree a rischio idrico.
E3-1_07 Informativa dei motivi per non aver adottato politiche nelle aree ad alto stress idrico
E3-1_08 Informativa dell'intervallo temporale entro il quale verranno adottate politiche nelle aree ad alto stress idrico
E3-1_09 Sono state adottate politiche o pratiche sostenibili legate agli oceani e ai mari
E3-1_10 La politica contribuisce alla buona qualità ecologica e chimica dei corpi idrici superficiali e alla buona qualità chimica e quantitativa dei corpi idrici sotterranei, al fine di proteggere la salute umana, la fornitura di acqua, gli ecosistemi na
E3-1_11 La politica minimizza gli impatti e i rischi materiali e implementa misure di mitigazione che mirano a mantenere il valore e la funzionalità dei servizi prioritari e a aumentare l'efficienza delle risorse nelle proprie operazioni
E3-1_12 La politica evita impatti sulle comunità interessate
E3.MDR-P_07-08 Informativa da segnalare nel caso l'azienda non abbia adottato politiche.
E3.MDR-A_01-12 Azioni e risorse in relazione alle risorse idriche e marine [vedi ESRS 2 MDR-A]
E3-2_01 Livello nella gerarchia di mitigazione a cui possono essere assegnate azioni e risorse (risorse idriche e marine)
E3-2_02 Informazioni su azioni collettive specifiche per le risorse idriche e marine
E3-2_03 Informativa delle azioni e delle risorse in relazione alle aree a rischio idrico
E3.MDR-A_13-14 Informative da segnalare nel caso l'azienda non abbia adottato azioni
E3.MDR-T_01-13 Monitoraggio dell'efficacia delle politiche e delle azioni attraverso obiettivi [vedi ESRS 2 MDR-T]
E3-3_01 Informativa se e come l'obiettivo è correlato alla gestione degli impatti materiali, dei rischi e delle opportunità legati alle aree a rischio idrico
E3-3_02 Informativa se e come l'obiettivo è correlato alla gestione responsabile degli impatti, dei rischi e delle opportunità legati alle risorse marine
E3-3_03 Informativa se e come l'obiettivo è correlato alla riduzione del consumo di acqua
E3-3_04 Sono stati presi in considerazione sia la soglia ecologica (locale) che l'allocazione specifica dell'entità durante la definizione dell'obiettivo sulle risorse idriche e marine
E3-3_05 Informativa della soglia ecologica identificata e della metodologia utilizzata per identificare tale soglia (risorse idriche e marine)
E3-3_06 Informativa su come è stata determinata la soglia ecologica specifica dell'entità (risorse idriche e marine)
E3-3_07 Informativa su come sia stata assegnata la responsabilità nel rispettare la soglia ecologica identificata (risorse idriche e marine)
E3-3_08 L'obiettivo relativo alle risorse idriche e marine adottato e presentato è obbligatorio (basato su legislazione)
E3-3_09 L'obiettivo riguarda la riduzione dei prelievi di acqua
E3-3_10 L'obiettivo riguarda la riduzione degli scarichi di acqua
E3.MDR-T_14-19 Informative da segnalare nel caso l'azienda non abbia adottato obiettivi
E3-4_01 Consumo totale di acqua
E3-4_02 Consumo totale di acqua nelle aree a rischio idrico, inclusi le aree ad alto stress idrico
E3-4_03 Totale dell'acqua riciclata e riutilizzata
E3-4_04 Acqua totale immagazzinata
E3-4_05 Variazioni nella quantità di acqua immagazzinata
E3-4_06 Informativa di informazioni contestuali riguardanti il consumo di acqua
E3-4_07 Percentuale della misura ottenuta da misurazioni dirette, da campionamenti ed estrapolazioni, o da stime migliori
E3-4_08 Rapporto di intensità dell'acqua
E3-4_09 Consumo di acqua - settori/segmenti [tabella]
E3-4_10 Rapporto aggiuntivo di intensità dell'acqua
E3-4_11 Prelievi totali di acqua
E3-4_12 Scarichi totali di acqua
E3-5_01 Informativa di informazioni quantitative sugli effetti finanziari previsti degli impatti, dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti sulle risorse idriche e marine.
E3-5_02 informativa di informazioni qualitative sugli effetti finanziari previsti degli impatti, dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti sulle risorse idriche e marine.
E3-5_03 Descrizione degli effetti considerati e degli impatti correlati (risorse idriche e marine)
E3-5_04 Informativa delle ipotesi critiche utilizzate nelle stime degli effetti finanziari dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti sulle risorse idriche e marine
E3-5_05 Descrizione dei prodotti e dei servizi correlati al rischio (risorse idriche e marine)
E3-5_06 Spiegazione di come sono definiti gli orizzonti temporali, stimati gli importi finanziari e fatte le ipotesi critiche (risorse idriche e marine)
Principio ESRS: ESRS E4 - Biodiversità ed ecosistemi
E4.SBM-3_01 Elenco dei siti materiali nell'operazione propria
E4.SBM-3_02 Informativa delle attività che influenzano negativamente le aree sensibili per la biodiversità
E4.SBM-3_03 Informativa dell'elenco dei siti materiali nelle proprie operazioni basato sui risultati dell'identificazione e valutazione degli impatti attuali e potenziali sulla biodiversità e gli ecosistemi
E4.SBM-3_04 Informativa delle aree sensibili per la biodiversità impattate
E4.SBM-3_05 Sono stati identificati impatti negativi materiali relativi alla degradazione del suolo, alla desertificazione o alla sigillatura del suolo
E4.SBM-3_06 Le proprie operazioni influenzano specie minacciate
E4.IRO-1_01 Informativa se e come sono stati identificati e valutati gli impatti attuali e potenziali sulla biodiversità e sugli ecosistemi nei propri siti e nella catena del valore
E4.IRO-1_02 Informativa se e come sono state identificate e valutate le dipendenze dalla biodiversità e dagli ecosistemi e dai loro servizi nei propri siti e nella catena del valore
E4.IRO-1_03 Informativa se e come sono stati identificati e valutati rischi e opportunità di transizione e fisici legati alla biodiversità e agli ecosistemi
E4.IRO-1_04 Informativa se e come sono stati considerati i rischi sistemici (biodiversità e ecosistemi)
E4.IRO-1_05 Informativa se e come sono state condotte consultazioni con le comunità interessate sulle valutazioni di sostenibilità delle risorse biologiche condivise e degli ecosistemi
E4.IRO-1_06 Informativa se e come specifici siti, produzione di materie prime o approvvigionamento con impatti negativi o potenzialmente negativi sulle comunità interessate siano stati identificati
E4.IRO-1_07 Informativa se e come le comunità siano state coinvolte nella valutazione di rilevanza
E4.IRO-1_08 Informativa se e come gli impatti negativi sui servizi ecosistemici prioritari rilevanti per le comunità interessate possano essere evitati
E4.IRO-1_09 Informativa dei piani per ridurre al minimo gli impatti negativi inevitabili e attuare misure di mitigazione volte a mantenere il valore e la funzionalità dei servizi prioritari
E4.IRO-1_10 Informativa se e come il(i) modello(i) di business sia stato verificato utilizzando una gamma di scenari di biodiversità ed ecosistemi, o altri scenari con modellazione delle conseguenze sulla biodiversità e sugli ecosistemi, con diverse possi
E4.IRO-1_11 Informativa delle ragioni per cui gli scenari considerati sono stati presi in considerazione
E4.IRO-1_12 Informativa di come gli scenari considerati vengono aggiornati in base alle condizioni in evoluzione e alle tendenze emergenti
E4.IRO-1_13 Gli scenari sono informati dalle aspettative presenti negli strumenti intergovernativi autorevoli e dal consenso scientifico
E4.IRO-1_14 L'azienda ha siti situati in o vicino ad aree sensibili alla biodiversità
E4.IRO-1_15 Le attività legate ai siti situati in o vicino ad aree sensibili alla biodiversità influenzano negativamente tali aree causando il deterioramento degli habitat naturali e degli habitat delle specie e il disturbo delle specie per le quali è sta
E4.IRO-1_16 È stato concluso che è necessario attuare misure di mitigazione della biodiversità
E4-1_01 La resilienza del/i modello/i aziendale/i attuale/i e la strategia rispetto ai rischi e alle opportunità legati alla biodiversità e agli ecosistemi dovrebbero essere divulgate
E4-1_02 Informativa del campo di analisi della resilienza dovrebbe riguardare le proprie operazioni e la catena del valore correlata a monte e a valle
E4-1_03 Informativa delle principali ipotesi fatte (biodiversità ed ecosistemi)
E4-1_04 Informativa degli orizzonti temporali utilizzati per l'analisi (biodiversità ed ecosistemi)
E4-1_05 Informativa dei risultati dell'analisi di resilienza (biodiversità ed ecosistemi)
E4-1_06 Informativa del coinvolgimento degli stakeholder (biodiversità ed ecosistemi)
E4-1_07 Informativa del piano di transizione per migliorare e raggiungere l'allineamento del proprio modello di business e strategia
E4-1_08 Spiegazione di come la strategia e il modello di business verranno adattati per migliorare e, in definitiva, raggiungere un allineamento con i pertinenti obiettivi di politica pubblica locali, nazionali e globali
E4-1_09 Includere informazioni sulle proprie operazioni e spiegare come si sta rispondendo agli impatti materiali nella catena del valore correlata
E4-1_10 Spiegazione di come la strategia di business interagisce con il piano di transizione
E4-1_11 Informativa del contributo ai fattori di impatto e delle possibili azioni di mitigazione seguendo la gerarchia di mitigazione e le principali dipendenze di percorso e gli asset e le risorse bloccati associati ai cambiamenti della biodiversità e de
E4-1_12 Spiegazione e quantificazione degli investimenti e dei finanziamenti a sostegno dell'attuazione del proprio piano di transizione
E4-1_13 Divulgazione degli obiettivi o piani per allineare le attività economiche (ricavi, CapEx)
E4-1_14 Gli offset della biodiversità fanno parte del piano di transizione
E4-1_15 Informazioni su come viene gestito il processo di implementazione e aggiornamento del piano di transizione
E4-1_16 Indicazione delle metriche e degli strumenti correlati utilizzati per misurare il progresso che sono integrati nell'approccio di misurazione (biodiversità ed ecosistemi)
E4-1_17 I corpi amministrativi, di gestione e di supervisione hanno approvato il piano di transizione
E4-1_18 Indicazione delle sfide e dei limiti attuali per il piano preliminare in relazione alle aree di impatto significativo e delle azioni che l'azienda sta intraprendendo per affrontarli (biodiversità ed ecosistemi)
E4.MDR-P_01-06 Politiche per gestire gli impatti materiali, i rischi, le dipendenze e le opportunità legate alla biodiversità e agli ecosistemi [vedi ESRS 2 - MDR-P]
E4-2_01 Informativa su se e come le politiche relative alla biodiversità e agli ecosistemi si correlano alle questioni riportate in E4 RA 4
E4-2_02 Spiegazione se e come la politica relativa alla biodiversità e agli ecosistemi si correla agli impatti materiali relativi alla biodiversità e agli ecosistemi
E4-2_03 Spiegazione se e come la politica relativa alla biodiversità e agli ecosistemi si correla alle dipendenze materiali e ai rischi e opportunità fisici e di transizione materiali
E4-2_04 Spiegazione se e come la politica relativa alla biodiversità e agli ecosistemi supporta la tracciabilità dei prodotti, componenti e materie prime con impatti attuali o potenziali significativi sulla biodiversità e sugli ecosistemi lungo la catena
E4-2_05 Spiegazione se e come la politica relativa alla biodiversità e agli ecosistemi affronta la produzione, l'approvvigionamento o il consumo da ecosistemi gestiti per mantenere o migliorare le condizioni per la biodiversità
E4-2_06 Spiegazione se e come la politica relativa alla biodiversità e agli ecosistemi affronta le conseguenze sociali degli impatti relativi alla biodiversità e agli ecosistemi
E4-2_07 Informativa di come la politica si riferisce alla produzione, all'approvvigionamento o al consumo di materie prime
E4-2_08 Informativa di come la politica si riferisce alle politiche che limitano l'approvvigionamento da fornitori che non possono dimostrare di non contribuire in modo significativo alla conversione di aree protette o aree chiave per la biodiversità
E4-2_09 Informativa di come la politica si riferisce a standard riconosciuti o certificazioni di terze parti supervisionate dalle autorità di regolamentazione
E4-2_10 Informativa di come la politica affronta le materie prime provenienti da ecosistemi che sono stati gestiti per mantenere o migliorare le condizioni per la biodiversità, come dimostrato da monitoraggi regolari e segnalazioni dello stato della biodi
E4-2_11 Informativa di come la politica abilita a), b), c) e d)
E4-2_12 Lo standard di condotta di terze parti utilizzato nella politica è obiettivo e realizzabile basato su un approccio scientifico all'identificazione dei problemi e realistico nell'valutare come questi problemi possano essere affrontati in una variet
E4-2_13 Lo standard di condotta di terze parti utilizzato nella politica è sviluppato o mantenuto attraverso un processo di consultazione continua con gli stakeholder rilevanti, con un contributo bilanciato da tutti i gruppi di stakeholder pertinenti e se
E4-2_14 Lo standard di condotta di terze parti utilizzato nella politica incoraggia un approccio graduale e un miglioramento continuo nello standard e nella sua applicazione di pratiche di gestione migliori e richiede l'istituzione di obiettivi significat
E4-2_15 Lo standard di condotta di terze parti utilizzato nella politica è verificabile attraverso organi certificatori o verificatori indipendenti, che hanno procedure di valutazione definite e rigorose che evitano conflitti di interesse e sono conformi
E4-2_16 Lo standard di condotta di terze parti utilizzato nella politica è conforme al Codice di Buone Pratiche dell'ISEAL
E4-2_17 È stata adottata una politica di protezione della biodiversità e degli ecosistemi che copre i siti operativi di proprietà, in affitto o gestiti in o vicino a aree protette o aree sensibili alla biodiversità al di fuori delle aree protette
E4-2_18 Sono state adottate pratiche o politiche di gestione sostenibile del territorio o dell'agricoltura
E4-2_19 Sono state adottate pratiche o politiche per la gestione sostenibile degli oceani o dei mari
E4-2_20 Sono state adottate politiche per affrontare la deforestazione
E4.MDR-P_07-08 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato politiche
E4.MDR-A_01-12 Azioni e risorse in relazione alla biodiversità e agli ecosistemi [vedi ESRS 2 - MDR-A]
E4-3_01 Divulgazione su come la gerarchia di mitigazione è stata applicata riguardo alle azioni sulla biodiversità e sugli ecosistemi
E4-3_02 Gli offset della biodiversità sono stati utilizzati nel piano d'azione
E4-3_03 Informativa dell'obiettivo degli offset della biodiversità e degli indicatori chiave di performance utilizzati
E4-3_04 Effetti finanziari (costi diretti e indiretti) degli offset della biodiversità
E4-3_05 Spiegazione della relazione tra i significativi investimenti in capitale (Capex) e le spese operative (Opex) necessarie per attuare le azioni intraprese o pianificate e le voci pertinenti o le note nei bilanci finanziari
E4-3_06 Spiegazione del rapporto tra Capex e Opex necessarii per attuare le azioni intraprese o pianificate e gli indicatori chiave di performance richiesti ai sensi del Regolamento Delegato della Commissione (UE) 2021/2178
E4-3_07 Spiegazione del rapporto tra Capex e Opex necessari per attuare le azioni intraprese o pianificate e il piano di investimenti in capitale (Capex) richiesto ai sensi del Regolamento Delegato della Commissione (UE) 2021/2178
E4-3_08 Descrizione degli offset della biodiversità
E4-3_09 Descrizione se e come le conoscenze locali e indigene e le soluzioni basate sulla natura sono state incorporate nelle azioni relative alla biodiversità e agli ecosistemi
E4-3_10 Informativa dei principali stakeholder coinvolti e del modo in cui sono coinvolti, dei principali stakeholder impattati positivamente o negativamente dall'azione e di come sono influenzati
E4-3_11 Spiegazione della necessità di consultazioni appropriate e del rispetto delle decisioni delle comunità interessate
E4-3_12 Descrizione se le azioni chiave possono causare impatti significativamente negativi sulla sostenibilità (biodiversità ed ecosistemi)
E4-3_13 Spiegazione se l'azione chiave è intesa come un'iniziativa unica o una pratica sistematica
E4-3_14 Il piano d'azione chiave viene attuato solo dall'impresa (azione individuale) utilizzando le sue risorse (biodiversità ed ecosistemi)
E4-3_15 Il piano d'azione chiave fa parte di un piano d'azione più ampio (azione collettiva), di cui l'impresa è membro (biodiversità ed ecosistemi)
E4-3_16 Informazioni aggiuntive sul progetto, sui suoi sponsor e altri partecipanti (biodiversità ed ecosistemi)
E4.MDR-A_13-14 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato azioni
E4.MDR-T_01-13 Tracciare l'efficacia delle politiche e delle azioni attraverso obiettivi [vedi ESRS 2 MDR-T]
E4-4_01 Sono stati applicati la soglia ecologica e l'allocazione degli impatti all'impresa durante la definizione dell'obiettivo (biodiversità ed ecosistemi)
E4-4_02 Informativa della soglia ecologica identificata e della metodologia utilizzata per identificarla (biodiversità ed ecosistemi)
E4-4_03 Informativa di come è stata determinata la soglia specifica dell'entità (biodiversità ed ecosistemi)
E4-4_04 Informativa di come è stata allocata la responsabilità per rispettare la soglia ecologica identificata (biodiversità ed ecosistemi)
E4-4_05 L'obiettivo è informato da un aspetto rilevante della Strategia UE per la Biodiversità per il 2030
E4-4_06 Informativa di come gli obiettivi si correlano agli impatti sulla biodiversità e sugli ecosistemi, alle dipendenze, ai rischi e alle opportunità identificati in relazione alle proprie operazioni e alla catena del valore a monte e a valle
E4-4_07 Informativa del'ambito geografico degli obiettivi
E4-4_08 Gli offset della biodiversità sono stati utilizzati nella definizione dell'obiettivo
E4-4_09 Livello nella gerarchia di mitigazione a cui l'obiettivo può essere allocato (biodiversità ed ecosistemi)
E4-4_10 L'obiettivo affronta le carenze relative ai criteri di contributo sostanziale
E4.MDR-T_14-19 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato obiettivi
E4-5_01 Il numero di siti di proprietà, in affitto o gestiti all'interno o vicino ad aree protette o aree chiave per la biodiversità che l'azienda sta influenzando negativamente
E4-5_02 L'area dei siti di proprietà, in affitto o gestiti all'interno o vicino ad aree protette o aree chiave per la biodiversità che l'azienda sta influenzando negativamente
E4-5_03 Informativa dell'uso del suolo basato sull'Analisi del Ciclo di Vita
E4-5_04 Informativa delle metriche considerate rilevanti (cambiamenti nell'uso del suolo, cambiamenti nell'uso dell'acqua dolce e/o cambiamenti nell'uso del mare)
E4-5_05 Informativa della conversione nel tempo della copertura del suolo
E4-5_06 Informativa dei cambiamenti nel tempo nella gestione degli ecosistemi
E4-5_07 Informativa dei cambiamenti nella configurazione spaziale del paesaggio
E4-5_08 Informativa dei cambiamenti nella connettività strutturale degli ecosistemi
E4-5_09 Informativa della connettività funzionale
E4-5_10 Utilizzo totale dell'area terrestre
E4-5_11 Area totale impermeabilizzata
E4-5_12 Area orientata alla natura sul sito
E4-5_13 Area orientata alla natura al di fuori del sito
E4-5_14 Informativa di come vengono gestiti i percorsi di introduzione e diffusione delle specie esotiche invasive e dei rischi che queste specie possono rappresentare
E4-5_15 Numero di specie esotiche invasive
E4-5_16 Superficie coperta da specie esotiche invasive
E4-5_17 Informativa delle metriche ritenute rilevanti (stato delle specie)
E4-5_18 Informativa del paragrafo in un altro standard correlato all'ambiente in cui la metrica è citata
E4-5_19 Informativa delle dimensioni della popolazione, dell'ambito all'interno di ecosistemi specifici e del rischio di estinzione
E4-5_20 Informativa dei cambiamenti nel numero di individui di specie all'interno di un'area specifica
E4-5_21 Informazioni sulle specie a rischio di estinzione globale
E4-5_22 Informativa dello stato di minaccia delle specie e di come le attività o le pressioni possano influenzare lo stato di minaccia
E4-5_23 Informativa del cambiamento nell'habitat rilevante per le specie minacciate come indicatore dell'impatto sul rischio di estinzione della popolazione locale
E4-5_24 Informativa della copertura dell'area dell'ecosistema
E4-5_25 Informativa della qualità degli ecosistemi rispetto allo stato di riferimento pre-determinato
E4-5_26 Informativa di più specie all'interno dell'ecosistema
E4-5_27 Informativa dei componenti strutturali della condizione dell'ecosistema
E4-6_01 Informativa di informazioni quantitative sugli effetti finanziari previsti delle rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze relative alla biodiversità e agli ecosistemi
E4-6_02 Informativa di informazioni qualitative sugli effetti finanziari previsti dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze relative alla biodiversità e agli ecosistemi
E4-6_03 Descrizione degli effetti considerati, degli impatti correlati e delle dipendenze (biodiversità ed ecosistemi)
E4-6_04 Informativa delle ipotesi critiche utilizzate nelle stime degli effetti finanziari dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze relative alla biodiversità e agli ecosistemi
E4-6_05 Descrizione dei prodotti e servizi correlati a rischio (biodiversità ed ecosistemi) nel breve, medio e lungo termine
E4-6_06 Spiegazione di come vengono stimati gli importi finanziari e delle ipotesi critiche effettuate (biodiversità ed ecosistemi)
Principio ESRS: ESRS E5 - Uso delle risorse ed economia circolare
E5.IRO-1_01 Informativa sul fatto che l'impresa abbia vagliato i suoi asset e le attività al fine di identificare impatti, rischi e opportunità attuali e potenziali nelle proprie operazioni e nella catena del valore a monte e a valle, e in caso affermativ
E5.IRO-1_02 Informativa se e come l'impresa ha condotto consultazioni (risorse ed economia circolare)
E5.MDR-P_01-06 Politiche per gestire i suoi impatti, rischi e opportunità materiali legati all'uso delle risorse e all'economia circolare [vedi ESRS 2 MDR-P]
E5-1_01 Informativa se e come la politica affronta il passaggio allontanandosi dall'uso di risorse vergini, incluso l'aumento relativo dell'uso di risorse secondarie (riciclate)
E5-1_02 Informativa se e come la politica affronta l'approvvigionamento sostenibile e l'uso di risorse rinnovabili
E5-1_03 Descrizione di se e come la politica affronta la gerarchia dei rifiuti (prevenzione, preparazione per il riutilizzo, riciclo, altro recupero, smaltimento)
E5-1_04 Descrizione se e come la politica affronta la priorità delle strategie per evitare o ridurre al minimo i rifiuti rispetto alle strategie di trattamento dei rifiuti
E5.MDR-P_07-08 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato politiche
E5.MDR-A_01-12 Azioni e risorse in relazione all'uso delle risorse e all'economia circolare [vedi ESRS 2 MDR-A]
E5-2_01 Descrizione di livelli più elevati di efficienza delle risorse nell'uso di materiali tecnici e biologici e dell'acqua
E5-2_02 Descrizione di tassi più elevati di utilizzo di materie prime secondarie
E5-2_03 Descrizione dell'applicazione del design circolare
E5-2_04 Descrizione dell'applicazione di pratiche di business circolare
E5-2_05 Descrizione delle azioni intraprese per prevenire la generazione di rifiuti nella catena del valore a monte e a valle dell'impresa
E5-2_06 Descrizione dell'ottimizzazione della gestione dei rifiuti
E5-2_07 Informazioni su azioni collettive per lo sviluppo di collaborazioni o iniziative che aumentano la circularità dei prodotti e dei materiali
E5-2_08 Descrizione del contributo all'economia circolare
E5-2_09 Descrizione di altri stakeholder coinvolti in azioni collettive (uso delle risorse ed economia circolare)
E5-2_10 Descrizione dell'organizzazione del progetto (uso delle risorse ed economia circolare)
E5.MDR-A_13-14 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato azioni
E5.MDR-T_01-13 Monitoraggio dell'efficacia delle politiche e delle azioni attraverso obiettivi [vedi ESRS 2 MDR-T]
E5-3_01 Informativa di come l'obiettivo si relaziona alle risorse (uso delle risorse ed economia circolare)
E5-3_02 Informativa di come l'obiettivo si relaziona all'aumento del design circolare
E5-3_03 Informativa di come l'obiettivo si relaziona all'aumento del tasso di utilizzo di materiali circolari
E5-3_04 Informativa di come l'obiettivo si relaziona alla minimizzazione del ricorso a materie prime primarie
E5-3_05 Informativa di come l'obiettivo si relaziona all'inversione della diminuzione delle risorse rinnovabili
E5-3_06 L'obiettivo si relaziona alla gestione dei rifiuti
E5-3_07 Informativa di come l'obiettivo si relaziona alla gestione dei rifiuti
E5-3_08 Informativa di come l'obiettivo si relaziona ad altre questioni legate all'uso delle risorse o all'economia circolare
E5-3_09 Livello nella gerarchia dei rifiuti a cui l'obiettivo si riferisce
E5-3_10 Informativa della soglia ecologica identificata e della metodologia utilizzata per identificarla (uso delle risorse ed economia circolare)
E5-3_11 Informativa di come è stata determinata la soglia specifica dell'entità ecologica (uso delle risorse ed economia circolare)
E5-3_12 Informativa di come è stata allocata la responsabilità per rispettare la soglia ecologica identificata (uso delle risorse ed economia circolare)
E5-3_13 Gli obiettivi stabiliti e presentati sono obbligatori (richiesti dalla legislazione)
E5.MDR-T_14-19 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato obiettivi
E5-4_01 Informativa di informazioni sugli afflussi di risorse materiali
E5-4_02 Peso totale complessivo dei prodotti e dei materiali tecnici e biologici utilizzati durante il periodo di riferimento
E5-4_03 Percentuale di materiali biologici (e biocarburanti utilizzati per scopi non energetici)
E5-4_04 Il peso assoluto dei componenti secondari riutilizzati o riciclati, dei prodotti intermedi secondari e dei materiali secondari utilizzati per la produzione dei prodotti e servizi dell'impresa (compresa l'imballaggio)
E5-4_05 Percentuale di componenti secondari riutilizzati o riciclati, prodotti intermedi secondari e materiali secondari
E5-4_06 Descrizione delle metodologie utilizzate per calcolare i dati e delle principali ipotesi utilizzate
E5-4_07 Descrizione dei materiali provenienti da sottoprodotti o flussi di rifiuti
E5-4_08 Descrizione di come è stato evitato il doppio conteggio e delle scelte effettuate
E5-5_01 Descrizione dei principali prodotti e materiali che derivano dal processo produttivo dell'impresa
E5-5_02 Informativa della durata prevista dei prodotti messi sul mercato, in relazione alla media del settore per ciascun gruppo di prodotti
E5-5_03 Informativa della riparabilità dei prodotti
E5-5_04 I tassi di contenuto riciclabile nei prodotti
E5-5_05 I tassi di contenuto riciclabile nell'imballaggio dei prodotti
E5-5_06 Descrizione delle metodologie utilizzate per calcolare i dati (uscite di risorse)
E5-5_07 Rifiuti totali generati
E5-5_08 Rifiuti deviati dallo smaltimento, suddivisi per rifiuti pericolosi e non pericolosi e tipo di trattamento
E5-5_09 Rifiuti indirizzati allo smaltimento, suddivisi per rifiuti pericolosi e non pericolosi e tipo di trattamento
E5-5_10 Rifiuti non riciclati
E5-5_11 Percentuale di rifiuti non riciclati
E5-5_12 Informativa della composizione dei rifiuti
E5-5_13 Informativa dei flussi di rifiuti rilevanti per il settore o le attività dell'impresa
E5-5_14 Informativa dei materiali presenti nei rifiuti
E5-5_15 Quantità totale di rifiuti pericolosi
E5-5_16 Quantità totale di rifiuti radioattivi
E5-5_17 Descrizione delle metodologie utilizzate per calcolare i dati (rifiuti generati)
E5-5_18 Informativa del coinvolgimento nell'amministrazione dei rifiuti a fine vita del prodotto
E5-6_01 Informativa di informazioni quantitative sugli effetti finanziari previsti dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti legati all'uso delle risorse e all'economia circolare
E5-6_02 Informativa di informazioni qualitative sugli effetti finanziari previsti dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti legati all'uso delle risorse e all'economia circolare
E5-6_03 Descrizione degli effetti considerati e degli impatti correlati (uso delle risorse ed economia circolare)
E5-6_04 Informativa delle ipotesi critiche utilizzate nelle stime degli effetti finanziari dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti legati all'uso delle risorse e all'economia circolare
E5-6_05 Descrizione dei prodotti e servizi correlati al rischio (uso delle risorse ed economia circolare)
E5-6_06 Spiegazione di come vengono definiti gli orizzonti temporali, stimati gli importi finanziari e delle ipotesi critiche effettuate (uso delle risorse ed economia circolare)
Principio ESRS: ESRS S1 - Forza lavoro propria
S1.SBM-3_01 Tutte le persone nella propria forza lavoro che possono essere materialmente influenzate dall'impresa sono incluse nell'ambito di divulgazione secondo ESRS 2
S1.SBM-3_02 Descrizione dei tipi di dipendenti e non dipendenti nella propria forza lavoro soggetti a impatti materiali
S1.SBM-3_03 Occorrenza di impatti negativi materiali (forza lavoro propria)
S1.SBM-3_04 Descrizione delle attività che comportano impatti positivi e tipi di dipendenti e non dipendenti nella propria forza lavoro che sono positivamente influenzati o potrebbero essere positivamente influenzati
S1.SBM-3_05 Descrizione dei rischi e delle opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze sulla propria forza lavoro
S1.SBM-3_06 Descrizione degli impatti materiali sui lavoratori che possono derivare dai piani di transizione per ridurre gli impatti negativi sull'ambiente e raggiungere operazioni più verdi e neutre dal punto di vista climatico
S1.SBM-3_07 Informazioni sul tipo di operazioni a rischio significativo di incidenti di lavoro forzato o lavoro obbligatorio
S1.SBM-3_08 Informazioni sui paesi o aree geografiche con operazioni considerate a rischio significativo di incidenti di lavoro forzato o lavoro obbligatorio
S1.SBM-3_09 Informazioni sul tipo di operazioni a rischio significativo di incidenti di lavoro minorile
S1.SBM-3_10 Informazioni sui paesi o aree geografiche con operazioni considerate a rischio significativo di incidenti di lavoro minorile
S1.SBM-3_11 Divulgazione di se e come è stata sviluppata la comprensione delle persone nella propria forza lavoro con particolari caratteristiche, che lavorano in contesti particolari o svolgono attività particolari che possono essere a maggior rischio di
S1.SBM-3_12 Divulgazione di quali rischi e opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze sulle persone nella propria forza lavoro sono correlati a gruppi specifici di persone
S1.MDR-P_01-06 Politiche per gestire impatti materiali, rischi e opportunità legati alla propria forza lavoro [vedi ESRS 2 MDR-P]
S1-1_01 Politiche per gestire impatti materiali, rischi e opportunità legati alla propria forza lavoro, inclusi per gruppi specifici all'interno della forza lavoro o per l'intera forza lavoro propria
S1-1_02 Informativa delle spiegazioni dei cambiamenti significativi alle politiche adottate durante l'anno di reportistica
S1-1_03 Descrizione degli impegni politici relativi ai diritti umani rilevanti per la propria forza lavoro
S1-1_04 Informativa dell'approccio generale in relazione al rispetto dei diritti umani, compresi i diritti del lavoro, delle persone nella propria forza lavoro
S1-1_05 Informativa dell'approccio generale in relazione all'interazione con le persone nella propria forza lavoro
S1-1_06 Informativa dell'approccio generale in relazione alle misure per fornire e/o consentire il rimedio per gli impatti sui diritti umani
S1-1_07 Informativa di se e come le politiche sono allineate con gli strumenti internazionalmente riconosciuti pertinenti
S1-1_08 Le politiche affrontano esplicitamente il traffico di esseri umani, il lavoro forzato o obbligatorio e il lavoro minorile
S1-1_09 È in atto una politica o un sistema di gestione per la prevenzione degli incidenti sul luogo di lavoro
S1-1_10 Sono in atto politiche specifiche volte all'eliminazione della discriminazione
S1-1_11 Le basi per la discriminazione sono specificamente trattate nella politica
S1-1_12 Informativa di impegni politici specifici correlati all'inclusione e/o all'azione positiva per le persone provenienti da gruppi particolarmente a rischio di vulnerabilità nella propria forza lavoro
S1-1_13 Informativa di se e come le politiche sono attuate attraverso procedure specifiche per garantire che la discriminazione sia prevenuta, mitigata e affrontata una volta rilevata, nonché per promuovere la diversità e l'inclusione
S1-1_14 Informativa di un'illustrazione dei tipi di comunicazione delle proprie politiche a quegli individui, gruppi di individui o entità per cui sono rilevanti
S1-1_15 Sono in atto politiche e procedure che pongono le qualifiche, le competenze e l'esperienza come base per la selezione, l'inserimento, la formazione e l'avanzamento
S1-1_16 E' stata assegnata la responsabilità a livello di alta direzione per il trattamento e le opportunità uguali nell'impiego, sono state definite politiche e procedure chiare su base aziendale per guidare le pratiche di pari opportunità di impiego e s
S1-1_17 È prevista la formazione del personale sulle politiche e sulle pratiche di non discriminazione
S1-1_18 Sono stati apportati adeguamenti all'ambiente fisico per garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori, dei clienti e di altri visitatori con disabilità
S1-1_19 È stata valutata la possibilità che i requisiti del lavoro siano stati definiti in modo tale da svantaggiare sistematicamente determinati gruppi
S1-1_20 Mantenere aggiornati registri su selezione, formazione e promozione che offrano una visione trasparente delle opportunità per i dipendenti e della loro progressione
S1-1_21 È stata messa in atto una procedura per affrontare le lamentele, gestire e fornire ricorsi per i dipendenti quando viene identificata la discriminazione, e si è attenti a strutture formali e questioni culturali informali che possono impedire ai di
S1-1_22 Sono stati implementati programmi per promuovere l'accesso allo sviluppo delle competenze
S1.MDR-P_07-08 Informative da segnalare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato politiche
S1-2_01 Informativa se e come le prospettive della propria forza lavoro informano le decisioni o le attività volte a gestire impatti attuali e potenziali
S1-2_02 Si verifica un coinvolgimento con la propria forza lavoro o i loro rappresentanti
S1-2_03 Informativa dello stadio in cui si verifica il coinvolgimento, del tipo di coinvolgimento e della frequenza del coinvolgimento
S1-2_04 Informativa della funzione e del ruolo più senior all'interno dell'impresa che ha la responsabilità operativa di garantire che il coinvolgimento avvenga e che i risultati informino l'approccio dell'impresa.
S1-2_05 Informativa di Accordi di framework Globali o altri accordi relativi al rispetto dei diritti umani dei lavoratori
S1-2_06 Informativa di come viene valutata l'efficacia del coinvolgimento con la propria forza lavoro
S1-2_07 Informativa delle misure adottate per ottenere una visione delle prospettive delle persone nella propria forza lavoro che potrebbero essere particolarmente vulnerabili agli impatti e/o emarginate
S1-2_08 Dichiarazione nel caso in cui l'impresa non abbia adottato un processo generale per coinvolgere la propria forza lavoro
S1-2_09 Informativa del periodo temporale per l'adozione di un processo generale di coinvolgimento con la propria forza lavoro nel caso in cui l'impresa non abbia ancora adottato un processo generale di coinvolgimento
S1-2_10 Informativa di come l'impresa coinvolge persone a rischio o in situazioni di vulnerabilità
S1-2_11 Informativa di come vengono presi in considerazione potenziali ostacoli al coinvolgimento delle persone nella propria forza lavoro
S1-2_12 Informativa di come le persone nella propria forza lavoro vengono fornite di informazioni comprensibili e accessibili attraverso canali di comunicazione appropriati
S1-2_13 Informativa di eventuali interessi contrastanti emersi tra diversi lavoratori e di come questi interessi siano stati risolti
S1-2_14 Informativa di come l'impresa cerca di rispettare i diritti umani di tutti gli stakeholder coinvolti
S1-2_15 Informazioni sull'efficacia dei processi di coinvolgimento con la propria forza lavoro dai periodi di rendicontazione precedenti
S1-3_01 Informativa dell'approccio generale e dei processi per fornire o contribuire a un rimedio nel caso in cui l'impresa abbia causato o contribuito a un impatto negativo materiale sulle persone nella propria forza lavoro
S1-3_02 Informativa dei canali specifici in atto per consentire alla propria forza lavoro di sollevare direttamente preoccupazioni o esigenze con l'impresa e di vederle affrontate
S1-3_03 I meccanismi di terze parti sono accessibili a tutta la forza lavoro propria
S1-3_04 Informativa se e come la propria forza lavoro e i loro rappresentanti dei lavoratori sono in grado di accedere ai canali al livello dell'impresa presso cui sono impiegati o con cui sono contrattualizzati per lavorare
S1-3_05 Esistono meccanismi di gestione dei reclami o delle denunce relativi alle questioni dei dipendenti
S1-3_06 Informativa dei processi attraverso i quali l'impresa supporta o richiede la disponibilità di canali
S1-3_07 Informativa di come le questioni sollevate e affrontate vengono tracciate e monitorate e di come viene garantita l'efficacia dei canali
S1-3_08 Informativa di se e come viene valutato che la propria forza lavoro sia consapevole e abbia fiducia nelle strutture o nei processi come modo per sollevare le proprie preoccupazioni o esigenze e farle affrontare
S1-3_09 Sono in vigore politiche riguardanti la protezione contro le ritorsioni per coloro che utilizzano i canali per sollevare preoccupazioni o esigenze
S1-3_10 Dichiarazione nel caso in cui l'impresa non abbia adottato un canale per sollevare preoccupazioni
S1-3_11 Divulgazione del periodo di tempo entro il quale il canale per sollevare preoccupazioni deve essere istituito
S1.MDR-A_01-12 Piani d'azione e risorse per gestire i suoi impatti, rischi e opportunità materiali legati alla propria forza lavoro [vedi ESRS 2 - MDR-A]
S1-4_01 Descrizione delle azioni intraprese, pianificate o in corso per prevenire o mitigare gli impatti negativi sulla propria forza lavoro
S1-4_02 Informativa su se e come sono state adottate azioni per fornire o consentire il rimedio in relazione all'impatto materiale effettivo
S1-4_03 Descrizione di iniziative o azioni aggiuntive con lo scopo principale di generare impatti positivi per la propria forza lavoro
S1-4_04 Descrizione di come viene tracciata e valutata l'efficacia delle azioni e delle iniziative nel generare risultati per la propria forza lavoro
S1-4_05 Descrizione del processo attraverso il quale identifica quali azioni sono necessarie e appropriate in risposta a un particolare impatto negativo attuale o potenziale sulla propria forza lavoro
S1-4_06 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per mitigare i rischi materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze sulla propria forza lavoro e come viene tracciata l'efficacia di tali azioni
S1-4_07 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per perseguire opportunità materiali relative alla propria forza lavoro
S1-4_08 Informativa se e come si garantisce che le proprie pratiche non causino o contribuiscano a impatti negativi materiali sulla propria forza lavoro
S1-4_09 Informativa delle risorse allocate alla gestione degli impatti materiali
S1-4_10 Informativa degli approcci generali e specifici per affrontare gli impatti negativi materiali
S1-4_11 Informativa delle iniziative volte a contribuire a ulteriori impatti positivi materiali
S1-4_12 Informativa del progresso compiuto dall'impresa negli sforzi durante il periodo di rendicontazione
S1-4_13 Informativa degli obiettivi per un miglioramento continuo
S1-4_14 Informativa di se e come l'impresa cerca di utilizzare la leva nelle relazioni commerciali rilevanti per gestire gli impatti negativi materiali che interessano la propria forza lavoro
S1-4_15 Informativa di come l'iniziativa, e il proprio coinvolgimento, miri ad affrontare l'impatto materiale in questione
S1-4_16 Informativa se e come i lavoratori e i rappresentanti dei lavoratori svolgono un ruolo nelle decisioni riguardanti la progettazione e l'attuazione dei programmi o processi il cui obiettivo principale è fornire impatti positivi per i lavoratori
S1-4_17 Informazioni sui risultati positivi previsti o ottenuti dei programmi o processi per la propria forza lavoro
S1-4_18 Le iniziative o i processi il cui obiettivo principale è fornire impatti positivi per la propria forza lavoro sono progettati anche per sostenere il raggiungimento di uno o più Obiettivi di Sviluppo Sostenibile
S1-4_19 Informazioni sulle misure adottate per mitigare gli impatti negativi sui lavoratori derivanti dalla transizione verso un'economia più verde e neutrale dal punto di vista climatico
S1-4_20 Descrizione delle funzioni interne coinvolte nella gestione degli impatti e dei tipi di azioni intraprese da tali funzioni interne per affrontare gli impatti negativi e promuovere quelli positivi
S1.MDR-A_13-14 Informative da riportare se l'azienda non ha adottato azioni
S1.MDR-T_01-13 Obiettivi fissati per gestire gli impatti materiali, i rischi e le opportunità correlati alla propria forza lavoro [vedi ESRS 2 - MDR-T]
S1-5_01 Informativa se e come la propria forza lavoro o i rappresentanti della forza lavoro sono stati direttamente coinvolti nella definizione degli obiettivi
S1-5_02 Informativa se e come la propria forza lavoro o i rappresentanti della forza lavoro sono stati direttamente coinvolti nel monitorare le prestazioni rispetto agli obiettivi
S1-5_03 Informativa se e come la propria forza lavoro o i rappresentanti della forza lavoro sono stati direttamente coinvolti nell'identificare le lezioni o miglioramenti come risultato delle prestazioni dell'azienda
S1-5_04 Informativa degli esiti previsti da raggiungere nella vita delle persone della propria forza lavoro
S1-5_05 Informazioni sulla stabilità nel tempo degli obiettivi in termini di definizioni e metodologie per consentire la comparabilità
S1-5_06 Informativa dei riferimenti a standard o impegni su cui si basano gli obiettivi
S1.MDR-T_14-19 Informative da riportare nel caso in cui l'azienda non abbia adottato obiettivi
S1-6_01 Caratteristiche dei dipendenti dell'azienda - numero di dipendenti per genere [tabella]
S1-6_02 Numero di dipendenti (conteggio delle teste)
S1-6_03 Numero medio di dipendenti (conteggio delle teste)
S1-6_04 Caratteristiche dei dipendenti dell'impresa - numero di dipendenti nei paesi con 50 o più dipendenti rappresentanti almeno il 10% del numero totale di dipendenti [tabella]
S1-6_05 Numero di dipendenti nei paesi con 50 o più dipendenti rappresentanti almeno il 10% del numero totale di dipendenti
S1-6_06 Numero medio di dipendenti nei paesi con 50 o più dipendenti rappresentanti almeno il 10% del numero totale di dipendenti
S1-6_07 Caratteristiche dei dipendenti dell'impresa - informazioni sui dipendenti per tipo di contratto e genere [tabella]
S1-6_08 Caratteristiche dei dipendenti dell'azienda - informazioni sui dipendenti per regione [tabella]
S1-6_09 Numero di dipendenti (conteggio delle teste o equivalente a tempo pieno)
S1-6_10 Numero medio di dipendenti (conteggio delle teste o equivalente a tempo pieno)
S1-6_11 Numero di dipendenti che hanno lasciato l'azienda
S1-6_12 Percentuale di turnover dei dipendenti
S1-6_13 Descrizione delle metodologie e delle ipotesi utilizzate per compilare i dati (dipendenti)
S1-6_14 Il numero di dipendenti è riportato in conteggio delle teste o equivalente a tempo pieno
S1-6_15 I numeri dei dipendenti sono riportati alla fine del periodo di riferimento/medi/altre metodologie
S1-6_16 Divulgazione di informazioni contestuali necessarie per comprendere i dati sui dipendenti
S1-6_17 Informativa di riferimento incrociato delle informazioni riportate nel paragrafo 50 (a) al numero più rappresentativo nei bilanci finanziari
S1-6_18 Ulteriore dettaglio suddiviso per genere e per regione [tabella]
S1-6_19 Numero di dipendenti a tempo pieno in base al conteggio delle teste o all'equivalente a tempo pieno
S1-6_20 Numero di dipendenti a tempo parziale in base al conteggio delle teste o all'equivalente a tempo pieno
S1-7_01 Numero di non dipendenti nella propria forza lavoro
S1-7_02 Numero di non dipendenti nella propria forza lavoro - lavoratori autonomi
S1-7_03 Numero di non dipendenti nella propria forza lavoro - persone fornite da imprese principalmente impegnate in attività di impiego
S1-7_04 L'azienda non ha non dipendenti nella propria forza lavoro
S1-7_05 Informativa dei tipi più comuni di non dipendenti (ad esempio, lavoratori autonomi, persone fornite da imprese principalmente impegnate in attività di impiego e altri tipi rilevanti per l'azienda), il loro rapporto con l'azienda e il tipo di lavor
S1-7_06 Descrizione delle metodologie e delle ipotesi utilizzate per compilare i dati sui non dipendenti
S1-7_07 I numeri dei non dipendenti sono riportati in conteggio delle teste/equivalente a tempo pieno
S1-7_08 I numeri dei non dipendenti sono riportati alla fine del periodo di riferimento/medi/altre metodologie
S1-7_09 Informativa delle informazioni contestuali necessarie per comprendere i dati sui lavoratori non dipendenti
S1-7_10 Descrizione della base di preparazione del numero stimato dei lavoratori non dipendenti
S1-8_01 Percentuale di dipendenti totali coperti da accordi sindacali
S1-8_02 La percentuale dei dipendenti propri coperti da accordi sindacali rientra nel tasso di copertura per paese con significativa occupazione (nell'EEA)
S1-8_03 Percentuale dei propri dipendenti coperti da accordi sindacali (fuori dall'EEA) per regione
S1-8_04 Le condizioni di lavoro e i termini di impiego per i dipendenti non coperti da accordi collettivi sono determinati in base agli accordi collettivi che riguardano altri dipendenti o in base agli accordi collettivi di altre imprese
S1-8_05 Descrizione dell'estensione in cui le condizioni di lavoro e i termini di impiego dei non dipendenti nella propria forza lavoro sono determinati o influenzati dagli accordi collettivi
S1-8_06 Percentuale di dipendenti nel paese con significativa occupazione (nell'EEA) coperti dai rappresentanti dei lavoratori
S1-8_07 Divulgazione dell'esistenza di eventuali accordi con i dipendenti per la rappresentazione da parte del Consiglio Europeo Aziendale (EWC), del Consiglio Aziendale delle Società Europee (SE) o del Consiglio Aziendale delle Società Cooperative Europe
S1-8_08 Forza lavoro propria nella regione (non-EEA) coperta da accordi di contrattazione collettiva e di dialogo sociale per tasso di copertura e per regione
S1-9_01 Distribuzione per genere nel numero di dipendenti (conteggio delle teste) a livello di alta direzione
S1-9_02 Distribuzione per genere in percentuale dei dipendenti a livello di alta direzione
S1-9_03 Distribuzione dei dipendenti (conteggio delle teste) sotto i 30 anni
S1-9_04 Distribuzione dei dipendenti (conteggio delle teste) tra i 30 e i 50 anni
S1-9_05 Distribuzione dei dipendenti (conteggio delle teste) oltre i 50 anni
S1-9_06 Informativa della propria definizione di alta direzione utilizzata
S1-10_01 Tutti i dipendenti ricevono un salario adeguato, in linea con i parametri applicabili
S1-10_02 Paesi in cui i dipendenti guadagnano al di sotto dei parametri adeguati applicabili [tabella]
S1-10_03 Percentuale di dipendenti pagati al di sotto del parametro di salario adeguato applicabile
S1-10_04 Percentuale di non dipendenti pagati al di sotto del salario adeguato
S1-11_01 Tutti i dipendenti nella propria forza lavoro sono coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o attraverso benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta alla malattia
S1-11_02 Tutti i dipendenti nella propria forza lavoro sono coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o attraverso benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta alla disoccupazione a partire dal momento in cui il lavoratore è
S1-11_03 Tutti i dipendenti nella propria forza lavoro sono coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o mediante benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta a infortuni sul lavoro e disabilità acquisite
S1-11_04 Tutti i dipendenti nella propria forza lavoro sono coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o mediante benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta al congedo parentale
S1-11_05 Tutti i dipendenti nella propria forza lavoro sono coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o mediante benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta al pensionamento
S1-11_06 Protezione sociale per dipendenti per paese [tabella] per tipi di eventi e tipo di dipendenti [inclusi non dipendenti]
S1-11_07 Informativa dei tipi di dipendenti che non sono coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o mediante benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta alla malattia
S1-11_08 Informativa dei tipi di dipendenti non coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta alla disoccupazione a partire dal momento in cui il lavoratore lavora per l'azienda
S1-11_09 Informativa dei tipi di dipendenti non coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta a infortuni sul lavoro e disabilità acquisite
S1-11_10 Informativa dei tipi di dipendenti non coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta al congedo di maternità
S1-11_11 Informativa dei tipi di dipendenti non coperti dalla protezione sociale, attraverso programmi pubblici o benefici offerti, contro la perdita di reddito dovuta al pensionamento
S1-12_01 Percentuale di persone con disabilità tra i dipendenti, soggetta a restrizioni legali sulla raccolta di dati
S1-12_02 Percentuale di dipendenti con disabilità nella propria forza lavoro suddivisa per genere [tabella]
S1-12_03 Informativa di informazioni contestuali necessarie per comprendere i dati e come i dati sono stati compilati (persone con disabilità)
S1-13_01 Indicatori di formazione e sviluppo delle competenze per genere [tabella]
S1-13_02 Percentuale di dipendenti che hanno partecipato a revisioni regolari delle prestazioni e dello sviluppo della carriera
S1-13_03 Numero medio di ore di formazione per genere [tabella]
S1-13_04 Numero medio di ore di formazione per persona per dipendente
S1-13_05 Percentuale di dipendenti che hanno partecipato a revisioni regolari delle prestazioni e dello sviluppo della carriera per categoria di dipendenti [tabella]
S1-13_06 Numero medio di dipendenti che hanno partecipato a revisioni regolari delle prestazioni e dello sviluppo della carriera per categoria di dipendenti
S1-13_07 Percentuale di non dipendenti che hanno partecipato a revisioni regolari delle prestazioni e dello sviluppo della carriera
S1-14_01 Percentuale di persone nella propria forza lavoro coperte da un sistema di gestione della salute e sicurezza basato sui requisiti legali e/o standard o linee guida riconosciute
S1-14_02 Numero di decessi nella propria forza lavoro a seguito di infortuni correlati al lavoro e malattie professionali
S1-14_03 Numero di decessi come risultato di infortuni correlati al lavoro e malattie professionali di altri lavoratori che lavorano nei siti dell'azienda
S1-14_04 Numero di incidenti correlati al lavoro registrabili per la propria forza lavoro
S1-14_05 Tasso di incidenti correlati al lavoro registrabili per la propria forza lavoro
S1-14_06 Numero di casi di malattie professionali registrabili tra i dipendenti
S1-14_07 Numero di giorni persi a causa di infortuni sul lavoro e decessi da incidenti sul lavoro, malattie professionali e decessi da malattie correlate alla salute dei dipendenti
S1-14_08 Numero di casi di malattie professionali registrabili tra i non dipendenti
S1-14_09 Numero di giorni persi a causa di infortuni sul lavoro e decessi da incidenti sul lavoro, malattie professionali e decessi da malattie correlate alla salute dei non dipendenti
S1-14_10 Percentuale della propria forza lavoro coperta da un sistema di gestione della salute e sicurezza basato su requisiti legali e/o standard o linee guida riconosciuti e che è stato internamente auditato e/o auditato o certificato da un ente esterno
S1-14_11 Descrizione degli standard sottostanti per l'audit interno o la certificazione esterna del sistema di gestione della salute e sicurezza
S1-14_12 Numero di casi di malattie professionali registrabili rilevati tra l'ex forza lavoro interna
S1-15_01 Percentuale di dipendenti con diritto a prendere congedo per motivi familiari
S1-15_02 Percentuale di dipendenti aventi diritto che hanno usufruito del congedo per motivi familiari
S1-15_03 Percentuale di dipendenti aventi diritto che hanno usufruito del congedo per motivi familiari per genere [tabella]
S1-15_04 Tutti i dipendenti hanno diritto ai congedi per motivi familiari attraverso la politica sociale e/o gli accordi di contrattazione collettiva
S1-16_01 Differenza retributiva di genere
S1-16_02 Rapporto di retribuzione totale annuale
S1-16_03 Informativa delle informazioni contestuali necessarie per comprendere i dati, come i dati sono stati compilati e altri cambiamenti ai dati sottostanti che devono essere considerati
S1-16_04 Differenza retributiva di genere suddivisa per categoria di dipendenti e/o paese/segmento [tabella]
S1-16_05 Differenza retributiva di genere suddivisa per categoria di dipendenti e salario base ordinario e componenti complementari/variabili [tabella]
S1-16_06 Rapporto di remunerazione adeguato per le differenze nel potere d'acquisto tra i paesi
S1-16_07 Descrizione della metodologia utilizzata per il calcolo del rapporto di remunerazione adeguato per le differenze nel potere d'acquisto tra i paesi
S1-17_01 Numero di casi di discriminazione [tabella]
S1-17_02 Numero di casi di discriminazione
S1-17_03 Numero di reclami presentati tramite canali per consentire alle persone della propria forza lavoro di sollevare preoccupazioni
S1-17_04 Numero di reclami presentati ai Punti di Contatto Nazionali per le Imprese Multinazionali dell'OCSE
S1-17_05 Importo delle multe, delle sanzioni e del risarcimento danni come risultato di incidenti di discriminazione, inclusi molestie e reclami presentati
S1-17_06 Informazioni sulla conciliazione delle multe, delle sanzioni e del risarcimento danni come risultato delle violazioni riguardanti discriminazione e molestie sul lavoro con l'importo più rilevante presentato nei bilanci finanziari
S1-17_07 Informativa delle informazioni contestuali necessarie per comprendere i dati e come i dati sono stati compilati (lamentele legate al lavoro, incidenti e reclami relativi a questioni sociali e dei diritti umani)
S1-17_08 Numero di gravi violazioni dei diritti umani e incidenti collegati alla propria forza lavoro
S1-17_09 Numero di gravi violazioni dei diritti umani e incidenti collegati alla propria forza lavoro che costituiscono casi di mancato rispetto dei Principi Guida delle Nazioni Unite e delle Linee Guida dell'OCSE per le Imprese Multinazionali
S1-17_10 Non sono stati riscontrati gravi problemi relativi ai diritti umani o incidenti collegati alla propria forza lavoro
S1-17_11 Importo delle multe, delle sanzioni e dei risarcimenti per gravi problemi relativi ai diritti umani e incidenti collegati alla propria forza lavoro
S1-17_12 Informazioni sulla conciliazione dell'importo delle multe, delle sanzioni e dei risarcimenti per gravi problemi relativi ai diritti umani e incidenti collegati alla propria forza lavoro con l'importo più rilevante presentato nei bilanci finanziar
S1-17_13 Informativa dello stato degli incidenti e/o dei reclami e delle azioni intraprese
S1-17_14 Numero di casi gravi di violazioni dei diritti umani in cui l'azienda ha svolto un ruolo nel garantire il rimedio per coloro che ne sono stati colpiti
Principio ESRS: ESRS S2 - Lavoratori nella catena del valore
S2.SBM-3_01 Sono inclusi nel campo di informativa secondo l'ESRS 2 tutti i lavoratori della catena del valore che possono essere materialmente influenzati dall'azienda
S2.SBM-3_02 Descrizione dei tipi di lavoratori della catena del valore soggetti a impatti materiali
S2.SBM-3_03 Tipi di lavoratori della catena del valore soggetti a impatti materiali attraverso le proprie operazioni o lungo la catena del valore
S2.SBM-3_04 Informativa delle geografie o delle materie prime per cui esiste un rischio significativo di lavoro minorile o di lavoro forzato o coatto tra i lavoratori nella catena del valore dell'azienda
S2.SBM-3_05 Presenza di impatti negativi materiali (lavoratori nella catena del valore)
S2.SBM-3_06 Descrizione delle attività che producono impatti positivi e dei tipi di lavoratori della catena del valore che sono positivamente influenzati o potrebbero essere positivamente influenzati
S2.SBM-3_07 Descrizione dei rischi e opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze dai lavoratori della catena del valore
S2.SBM-3_08 Divulgazione di se e come l'azienda ha sviluppato una comprensione di come i lavoratori con particolari caratteristiche, coloro che lavorano in contesti particolari o coloro che svolgono attività particolari possano essere a maggior rischio di
S2.SBM-3_09 Informativa dei rischi e opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze dai lavoratori della catena del valore che incidono su gruppi specifici
S2.MDR-P_01-06 Politiche per gestire impatti materiali, rischi e opportunità legati ai lavoratori della catena del valore [vedi ESRS 2 MDR-P]
S2-1_01 Descrizione degli impegni relativi alle politiche sui diritti umani rilevanti per i lavoratori della catena del valore
S2-1_02 Informativa dell'approccio generale in relazione al rispetto dei diritti umani rilevanti per i lavoratori della catena del valore
S2-1_03 Informativa dell'approccio generale riguardante l'interazione con i lavoratori della catena del valore
S2-1_04 Informativa dell'approccio generale in relazione alle misure per fornire e/o facilitare il rimedio per gli impatti sui diritti umani
S2-1_05 Le politiche affrontano esplicitamente la tratta di esseri umani, il lavoro forzato o obbligatorio e il lavoro minorile
S2-1_06 L'azienda ha un codice di condotta per i fornitori
S2-1_07 Le disposizioni nel codice di condotta dei fornitori sono pienamente conformi agli standard applicabili dell'OIL (Organizzazione Internazionale del Lavoro)
S2-1_08 Informativa riguardante se e come le politiche sono allineate con gli strumenti internazionalmente riconosciuti pertinenti
S2-1_09 Informativa dell'estensione e dell'indicazione della natura dei casi di mancato rispetto dei Principi Guida delle Nazioni Unite su Imprese e Diritti Umani, della Dichiarazione dell'OIL sui Principi e Diritti Fondamentali del Lavoro o delle Linee G
S2-1_10 Informativa delle spiegazioni dei cambiamenti significativi alle politiche adottate durante l'anno di reportistica
S2-1_11 Informativa di un esempio dei tipi di comunicazione delle sue politiche alle persone, gruppi di persone o entità per cui sono rilevanti
S2.MDR-P_07-08 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato politiche
S2-2_01 Informativa se e come le prospettive dei lavoratori della catena del valore informano le decisioni o le attività volte a gestire impatti effettivi e potenziali
S2-2_02 Viene instaurato un coinvolgimento diretto con i lavoratori della catena del valore o i loro rappresentanti legittimi, oppure con intermediari credibili
S2-2_03 Informativa dello stadio in cui avviene l'interazione, del tipo di coinvolgimento e della frequenza dell'interazione
S2-2_04 Informativa della funzione e del ruolo più senior all'interno dell'impresa che ha la responsabilità operativa di garantire che avvenga l'interazione e che i risultati informino l'approccio dell'impresa
S2-2_05 Informativa di un Accordo su un framework Globale o altri accordi relativi al rispetto dei diritti umani dei lavoratori
S2-2_06 Informativa di come viene valutata l'efficacia dell'interazione con i lavoratori della catena del valore
S2-2_07 Informativa delle misure adottate per acquisire una comprensione delle prospettive dei lavoratori della catena del valore che potrebbero essere particolarmente vulnerabili agli impatti e/o emarginati
S2-2_08 Dichiarazione nel caso in cui l'impresa non abbia adottato un processo generale per interagire con i lavoratori della catena del valore
S2-2_09 Informativa del periodo temporale per l'adozione di un processo generale per interagire con i lavoratori della catena del valore nel caso in cui l'impresa non abbia ancora adottato un processo generale per l'interazione
S2-3_01 Informativa dell'approccio generale e dei processi per fornire o contribuire a fornire un rimedio nel caso in cui l'impresa abbia identificato di aver contribuito a un impatto negativo significativo sui lavoratori della catena del valore
S2-3_02 Informativa dei canali specifici messi in atto per consentire ai lavoratori della catena del valore di sollevare direttamente preoccupazioni o necessità con l'impresa e di vederle affrontate
S2-3_03 Informativa dei processi attraverso i quali l'impresa supporta o richiede la disponibilità di canali
S2-3_04 Informativa di come vengono tracciati e monitorati gli argomenti sollevati e affrontati, e di come viene garantita l'efficacia dei canali
S2-3_05 Informativa se e come viene valutato che i lavoratori della catena del valore siano consapevoli e abbiano fiducia nelle strutture o nei processi per sollevare le loro preoccupazioni o necessità e vederle affrontate
S2-3_06 Sono in vigore politiche riguardanti la protezione contro le ritorsioni per gli individui che utilizzano i canali per sollevare preoccupazioni o necessità
S2-3_07 Dichiarazione nel caso in cui l'impresa non abbia adottato un canale per sollevare preoccupazioni
S2-3_08 Informativa del periodo temporale entro il quale sarà messo a disposizione un canale per sollevare preoccupazioni
S2-3_09 Informativa se e come i lavoratori della catena del valore riescono ad accedere ai canali all'interno dell'impresa per cui sono impiegati o con cui hanno un contratto di lavoro
S2-3_10 I meccanismi di terze parti sono accessibili a tutti i lavoratori
S2-3_11 I reclami sono trattati in modo confidenziale e nel rispetto dei diritti alla privacy e alla protezione dei dati
S2-3_12 I canali per sollevare preoccupazioni o necessità consentono ai lavoratori della catena del valore di utilizzarli in forma anonima
S2.MDR-A_01-12 Piani d'azione e risorse per gestire i suoi impatti materiali, rischi e opportunità relativi ai lavoratori della catena del valore [vedi ESRS 2 - MDR-A]
S2-4_01 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per prevenire, mitigare o rimediare agli impatti negativi materiali sui lavoratori della catena del valore
S2-4_02 Descrizione se e come vengono messe in atto azioni per fornire o facilitare il rimedio in relazione a un impatto materiale effettivo
S2-4_03 Descrizione di iniziative o processi aggiuntivi con lo scopo principale di fornire impatti positivi per i lavoratori della catena del valore
S2-4_04 Descrizione di come viene tracciata e valutata l'efficacia delle azioni o delle iniziative nel conseguire risultati per i lavoratori della catena del valore
S2-4_05 Descrizione dei processi per identificare quali azioni sono necessarie e appropriate in risposta a particolari impatti negativi effettivi o potenziali sui lavoratori della catena del valore
S2-4_06 Descrizione dell'approccio adottato per agire in relazione a specifici impatti negativi materiali sui lavoratori della catena del valore
S2-4_07 Descrizione dell'approccio per garantire che i processi per fornire o facilitare il rimedio in caso di impatti negativi materiali sui lavoratori della catena del valore siano disponibili ed efficaci nella loro implementazione e nei risultati otten
S2-4_08 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per mitigare i rischi materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze dai lavoratori della catena del valore, e di come viene tracciata l'efficacia di tali azioni
S2-4_09 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per perseguire opportunità materiali in relazione ai lavoratori della catena del valore
S2-4_10 Informativa se e come si assicura che le proprie pratiche non causino o contribuiscano a impatti negativi materiali sui lavoratori della catena del valore
S2-4_11 Informativa di gravi problematiche e incidenti legati alla catena del valore a monte e a valle in relazione ai diritti umani
S2-4_12 Informativa delle risorse allocate alla gestione degli impatti materiali
S2-4_13 Informativa se e come l'impresa cerca di utilizzare il proprio potenziale con le relazioni commerciali rilevanti per gestire impatti negativi materiali che influenzano i lavoratori della catena del valore
S2-4_14 Informativa di come la partecipazione a iniziative dell'industria o multi-stakeholder e il coinvolgimento dell'impresa stiano mirando ad affrontare impatti materiali
S2-4_15 Informativa se e come i lavoratori della catena del valore e i loro rappresentanti legittimi o intermediari credibili giocano un ruolo nelle decisioni riguardanti la progettazione e l'implementazione di programmi o processi
S2-4_16 Informazioni sugli esiti positivi previsti o conseguiti dei programmi o processi per i lavoratori della catena del valore
S2-4_17 Le iniziative o i processi il cui obiettivo principale è fornire impatti positivi per i lavoratori della catena del valore sono progettati anche per sostenere il raggiungimento di uno o più Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs)
S2-4_18 Descrizione delle funzioni interne coinvolte nella gestione degli impatti e dei tipi di azioni intraprese da queste funzioni interne per affrontare gli impatti negativi e promuovere quelli positivi
S2.MDR-A_13-14 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato azioni
S2.MDR-T_01-13 Obiettivi stabiliti per gestire gli impatti materiali, i rischi e le opportunità relativi ai lavoratori della catena del valore [vedi ESRS 2 - MDR-T]
S2-5_01 Informativa se e come i lavoratori della catena del valore, i loro rappresentanti legittimi o intermediari credibili siano stati coinvolti direttamente nella definizione degli obiettivi
S2-5_02 Informativa se e come i lavoratori della catena del valore, i loro rappresentanti legittimi o intermediari credibili siano stati direttamente coinvolti nel monitorare le prestazioni rispetto agli obiettivi
S2-5_03 Informativa se e come i lavoratori della catena del valore, i loro rappresentanti legittimi o intermediari credibili siano stati direttamente coinvolti nell'identificare lezioni o miglioramenti come risultato delle prestazioni dell'impresa
S2-5_04 Informativa degli esiti previsti da raggiungere nella vita dei lavoratori della catena del valore
S2-5_05 Informazioni sulla stabilità nel tempo degli obiettivi in ​​termini di definizioni e metodologie per consentire la comparabilità
S2-5_06 Informativa dei riferimenti agli standard o agli impegni su cui si basa l'obiettivo
S2.MDR-T_14-19 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato obiettivi
Principio ESRS: ESRS S3 - Comunità interessate
S3.SBM-3_01 Tutte le comunità interessate che possono essere materialmente influenzate dall'impresa sono incluse nell'ambito di informativa secondo ESRS 2
S3.SBM-3_02 Descrizione dei tipi di comunità interessate soggette a impatti materiali
S3.SBM-3_03 Tipologie di comunità soggette a impatti materiali attraverso le proprie operazioni o attraverso la catena del valore
S3.SBM-3_04 Occorrenza di impatti negativi materiali sulle comunità interessate
S3.SBM-3_05 Descrizione delle attività che generano impatti positivi e dei tipi di comunità interessate che sono positivamente influenzate o potrebbero esserlo
S3.SBM-3_06 Descrizione dei rischi e opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze dalle comunità interessate
S3.SBM-3_07 Informativa se e come l'impresa ha sviluppato una comprensione di come le comunità interessate con caratteristiche particolari, che vivono in contesti specifici o che svolgono attività particolari possano essere a maggior rischio di subire dan
S3.SBM-3_08 Informativa di quali rischi e opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze dalle comunità interessate sono impatti su gruppi specifici
S3.MDR-P_01-06 Politiche per gestire gli impatti materiali, i rischi e le opportunità correlati alle comunità interessate [vedi ESRS 2 MDR-P]
S3-1_01 Informativa di eventuali disposizioni politiche particolari per prevenire e affrontare gli impatti sulle popolazioni indigene
S3-1_02 Descrizione degli impegni di politica sui diritti umani rilevanti per le comunità interessate
S3-1_03 Informativa dell'approccio generale riguardante il rispetto dei diritti umani delle comunità, in particolare delle popolazioni indigene
S3-1_04 Divulgazione dell'approccio generale riguardante l'interazione con le comunità interessate
S3-1_05 Informativa dell'approccio generale riguardante le misure per fornire e/o facilitare il rimedio per gli impatti sui diritti umani
S3-1_06 Informativa se e come le politiche sono allineate con gli strumenti internazionalmente riconosciuti pertinenti
S3-1_07 Informativa dell'entità e indicazione della natura dei casi di mancato rispetto dei Principi Guida delle Nazioni Unite su Impresa e Diritti Umani, della Dichiarazione dell'OIL sui Principi e Diritti Fondamentali del Lavoro o delle Linee Guida OCSE
S3-1_08 Informativa delle spiegazioni sui cambiamenti significativi alle politiche adottate durante l'anno di reportistica
S3-1_09 Informativa di un esempio dei tipi di comunicazione delle sue politiche a individui, gruppi di individui o entità per cui sono rilevanti
S3.MDR-P_07-08 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato politiche
S3-2_01 Informativa se e come le prospettive delle comunità interessate informano le decisioni o le attività mirate alla gestione degli impatti attuali e potenziali
S3-2_02 Il coinvolgimento avviene direttamente con le comunità interessate o i loro rappresentanti legittimi, o tramite intermediari credibili
S3-2_03 Informativa dello stadio in cui avviene il coinvolgimento, del tipo di coinvolgimento e della frequenza del coinvolgimento
S3-2_04 Informativa della funzione e del ruolo più senior all'interno dell'impresa che ha la responsabilità operativa di garantire che avvenga il coinvolgimento e che i risultati informino l'approccio dell'impresa
S3-2_05 Informativa di come l'impresa valuta l'efficacia del suo coinvolgimento con le comunità interessate
S3-2_06 Informativa delle misure adottate per acquisire una comprensione delle prospettive delle comunità interessate che possono essere particolarmente vulnerabili agli impatti e/o emarginate
S3-2_07 Informativa se e come l'impresa tiene conto e garantisce il rispetto dei diritti particolari dei popoli indigeni nel suo approccio di coinvolgimento degli stakeholder
S3-2_08 Dichiarazione nel caso in cui l'impresa non abbia adottato un processo generale per coinvolgere le comunità interessate
S3-2_09 Informativa del periodo temporale previsto per l'adozione di un processo generale per coinvolgere le comunità interessate nel caso in cui l'impresa non abbia ancora adottato un processo generale di coinvolgimento
S3-3_10 Informativa dell'approccio generale e dei processi per fornire o contribuire a fornire rimedi quando l'impresa ha identificato di essere collegata a un impatto negativo materiale sulle comunità interessate
S3-3_11 Informativa dei canali specifici messi in atto affinché le comunità interessate possano sollevare direttamente preoccupazioni o necessità con l'impresa e vederle affrontate
S3-3_12 Informativa dei processi attraverso i quali l'impresa supporta o richiede la disponibilità di canali per le comunità interessate
S3-3_13 Informativa di come vengono tracciati e monitorati i problemi sollevati e affrontati, e di come viene garantita l'efficacia dei canali
S3-3_14 Informativa se e come viene valutato che le comunità interessate siano consapevoli e abbiano fiducia nelle strutture o nei processi come modo per sollevare le loro preoccupazioni o necessità e vederle affrontate
S3-3_15 Sono in vigore politiche riguardanti la protezione contro le ritorsioni per coloro che utilizzano canali per sollevare preoccupazioni o bisogni
S3-3_16 Dichiarazione nel caso in cui l'impresa non abbia adottato un processo generale per coinvolgere le comunità interessate
S3-3_17 Informativa del periodo temporale previsto per l'implementazione dei canali o dei processi per sollevare le preoccupazioni
S3-3_18 Informativa se e come le comunità interessate sono in grado di accedere ai canali al livello dell'impresa che le coinvolge
S3-3_19 I meccanismi di terze parti sono accessibili a tutte le comunità interessate
S3-3_20 Le lamentele sono trattate in modo confidenziale e nel rispetto dei diritti alla privacy e alla protezione dei dati
S3-3_21 Alle comunità interessate è consentito utilizzare canali anonimi per sollevare preoccupazioni o necessità
S3.MDR-A_01-12 Piani d'azione e risorse per gestire i suoi impatti materiali, rischi e opportunità relativi alle comunità interessate [vedi ESRS 2 - MDR-A]
S3-4_01 Descrizione delle azioni intraprese, pianificate o in corso per prevenire, mitigare o rimediare agli impatti negativi materiali sulle comunità interessate
S3-4_02 Descrizione se e come l'impresa ha intrapreso azioni per fornire o facilitare il rimedio in relazione a un impatto materiale effettivo
S3-4_03 Descrizione di iniziative o processi aggiuntivi con lo scopo principale di fornire impatti positivi alle comunità interessate
S3-4_04 Descrizione di come viene tracciata e valutata l'efficacia delle azioni o iniziative nel conseguire risultati positivi per le comunità interessate
S3-4_05 Descrizione dei processi per identificare quale azione sia necessaria e appropriata in risposta a un particolare impatto negativo materiale attuale o potenziale sulle comunità interessate
S3-4_06 Descrizione dell'approccio per intraprendere azioni in relazione a specifici impatti negativi materiali sulle comunità interessate
S3-4_07 Descrizione dell'approccio per garantire che i processi per fornire o facilitare il rimedio in caso di impatti negativi materiali sulle comunità interessate siano disponibili ed efficaci nella loro implementazione e nei risultati ottenuti
S3-4_08 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per mitigare i rischi materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze dalle comunità interessate e di come viene tracciata l'efficacia
S3-4_09 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per perseguire opportunità materiali in relazione alle comunità interessate
S3-4_10 Informativa se e come si garantisce che le proprie pratiche non causino o contribuiscano ad impatti negativi materiali sulle comunità interessate
S3-4_11 Informativa di gravi questioni relative ai diritti umani e incidenti collegati alle comunità interessate
S3-4_12 Informativa delle risorse allocate alla gestione degli impatti materiali
S3-4_13 Informativa se e come l'impresa cerca di utilizzare il proprio peso nelle relazioni commerciali pertinenti per gestire gli impatti negativi materiali che influenzano le comunità interessate
S3-4_14 Informativa di come la partecipazione a iniziative dell'industria o multi-stakeholder e il coinvolgimento dell'impresa stiano mirando ad affrontare gli impatti materiali
S3-4_15 Informativa se e come le comunità interessate giocano un ruolo nelle decisioni riguardanti la progettazione e l'implementazione di programmi o investimenti
S3-4_16 Informazioni sugli esiti positivi previsti o raggiunti dei programmi o degli investimenti per le comunità interessate
S3-4_17 Spiegazione dell'ambito approssimativo delle comunità interessate coperte dai programmi di investimento sociale o sviluppo descritti, e, se pertinente, la motivazione per la scelta delle comunità selezionate
S3-4_18 Le iniziative o i processi il cui obiettivo principale è fornire impatti positivi alle comunità interessate sono progettati anche per sostenere il raggiungimento di uno o più Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG)
S3-4_19 Descrizione delle funzioni interne coinvolte nella gestione degli impatti e dei tipi di azioni intraprese da queste funzioni interne per affrontare gli impatti negativi e promuovere quelli positivi
S3.MDR-A_13-14 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato azioni
S3.MDR-T_01-13 Obiettivi stabiliti per gestire gli impatti materiali, i rischi e le opportunità correlati alle comunità interessate [vedi ESRS 2 - MDR-T]
S3-5_01 Informativa se e come le comunità interessate sono state direttamente coinvolte nella definizione degli obiettivi
S3-5_02 Informativa se e come le comunità interessate sono state direttamente coinvolte nel monitoraggio delle performance rispetto agli obiettivi
S3-5_03 Informativa se e come le comunità interessate sono state direttamente coinvolte nell'identificare lezioni o miglioramenti come risultato delle performance dell'impresa
S3-5_04 Informativa degli esiti previsti da raggiungere nella vita delle comunità interessate
S3-5_05 Informazioni sulla stabilità nel tempo degli obiettivi in ​​termini di definizioni e metodologie per consentire la comparabilità
S3-5_06 Divulgazione dei riferimenti agli standard o agli impegni su cui si basa l'obiettivo
S3.MDR-T_14-19 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato obiettivi
Principio ESRS: ESRS S4 - Consumatori e utilizzatori finali
S4.SBM-3_01 Tutti i consumatori e gli utilizzatori finali che possono essere materialmente influenzati dall'impresa sono inclusi nell'ambito di informativa secondo ESRS 2
S4.SBM-3_02 Descrizione dei tipi di consumatori e utilizzatori finali soggetti a impatti materiali
S4.SBM-3_03 Tipi di consumatori e utilizzatori finali soggetti a impatti materiali attraverso le proprie operazioni o tramite la catena del valore
S4.SBM-3_04 Occorrenza di impatti negativi materiali (consumatori e utilizzatori finali)
S4.SBM-3_05 Descrizione delle attività che generano impatti positivi e dei tipi di consumatori e utilizzatori finali che sono positivamente influenzati o potrebbero essere positivamente influenzati
S4.SBM-3_06 Descrizione dei rischi materiali e delle opportunità derivanti dagli impatti e dalle dipendenze dai consumatori e dagli utilizzatori finali
S4.SBM-3_07 Divulgazione se e come è stato sviluppato un'approfondimento sull'eventuale maggiore rischio di danni per i consumatori e gli utilizzatori finali con caratteristiche particolari, che lavorano in contesti specifici o svolgono attività particola
S4.SBM-3_08 Informativa di quali rischi e opportunità materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze dai consumatori e dagli utilizzatori finali sono impatti su gruppi specifici
S4.MDR-P_01-06 Politiche per gestire gli impatti materiali, i rischi e le opportunità legate ai consumatori e agli utilizzatori finali [vedi ESRS 2 MDR-P]
S4-1_01 Politiche per gestire impatti materiali, rischi e opportunità correlati ai consumatori e agli utilizzatori finali interessati, compresi gruppi specifici o tutti i consumatori/utilizzatori finali
S4-1_02 Descrizione degli impegni pertinenti in materia di diritti umani relativi ai consumatori e/o agli utilizzatori finali
S4-1_03 Informativa dell'approccio generale nel rispetto dei diritti umani dei consumatori e degli utilizzatori finali
S4-1_04 Informativa dell'approccio generale nel coinvolgimento con i consumatori e/o gli utilizzatori finali
S4-1_05 Informativa dell'approccio generale in relazione alle misure per fornire e/o facilitare il rimedio per gli impatti sui diritti umani
S4-1_06 Descrizione se e come le politiche sono allineate con strumenti internazionalmente riconosciuti pertinenti
S4-1_07 Informativa dell'entità e indicazione della natura dei casi di mancato rispetto dei Principi Guida delle Nazioni Unite su Impresa e Diritti Umani, della Dichiarazione dell'OIL sui Principi e Diritti Fondamentali nel Lavoro o delle Linee Guida OCSE
S4-1_08 Informativa delle spiegazioni sui cambiamenti significativi alle politiche adottate durante l'anno di riferimento
S4-1_09 Informativa di un esempio dei tipi di comunicazione delle proprie politiche a individui, gruppi di individui o entità a cui sono rilevanti
S4.MDR-P_07-08 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato politiche
S4-2_01 Informativa se e come le prospettive dei consumatori e degli utilizzatori finali informano le decisioni o le attività volte a gestire impatti attuali e potenziali
S4-2_02 Il coinvolgimento avviene direttamente con i consumatori e gli utilizzatori finali o i loro rappresentanti legittimi, oppure tramite intermediari credibili
S4-2_03 Informativa della fase in cui avviene l'impegno, del tipo di impegno e della frequenza dell'impegno
S4-2_04 Informativa della funzione e del ruolo più senior all'interno dell'impresa che ha la responsabilità operativa di garantire che avvenga l'impegno e che i risultati informino l'approccio dell'impresa
S4-2_05 Informativa di come viene valutata l'efficacia dell'impegno con i consumatori e gli utenti finali
S4-2_06 Informativa delle misure adottate per acquisire un'idea delle prospettive dei consumatori e degli utilizzatori finali / consumatori e utilizzatori finali che potrebbero essere particolarmente vulnerabili agli impatti e/o emarginati
S4-2_07 Dichiarazione nel caso in cui l'impresa non abbia adottato un processo generale per coinvolgere i consumatori e/o gli utilizzatori finali
S4-2_08 Informativa del periodo previsto per l'adozione di un processo generale per coinvolgere i consumatori e gli utilizzatori finali nel caso in cui l'impresa non abbia ancora adottato un processo generale per l'impegno
S4-2_09 Tipo di ruolo o funzione responsabile dell'interazione
S4-3_01 Informativa dell'approccio generale e dei processi per fornire o contribuire a rimediare quando l'impresa ha identificato di aver causato un impatto negativo significativo sui consumatori e gli utilizzatori finali
S4-3_02 Informativa dei canali specifici disponibili per i consumatori e gli utilizzatori finali per sollevare direttamente preoccupazioni o esigenze con l'impresa e ottenere una risposta
S4-3_03 Informativa dei processi attraverso i quali l'impresa supporta o richiede la disponibilità di canali
S4-3_04 Informativa di come vengono tracciati e monitorati i problemi sollevati e affrontati e di come viene garantita l'efficacia dei canali
S4-3_05 Informativa se e come viene valutato che i consumatori e gli utilizzatori finali siano consapevoli e fiduciosi delle strutture o dei processi per sollevare le loro preoccupazioni o esigenze e averle affrontate
S4-3_06 Sono in vigore politiche per proteggere gli individui dal rischio di ritorsioni quando utilizzano i canali per sollevare preoccupazioni o esigenze
S4-3_07 Dichiarazione nel caso in cui l'impresa non abbia adottato un processo generale per coinvolgere i consumatori e/o gli utilizzatori finali
S4-3_08 Informativa del periodo previsto per l'implementazione dei canali o dei processi per sollevare le preoccupazioni
S4-3_09 Informativa se e come i consumatori e/o gli utenti finali possono accedere ai canali al livello dell'impresa che li riguarda
S4-3_10 I meccanismi di terze parti sono accessibili a tutti i consumatori e/o utilizzatori finali
S4-3_11 Le lamentele sono trattate in modo confidenziale e nel rispetto dei diritti alla privacy e alla protezione dei dati
S4-3_12 Ai consumatori e agli utilizzatori finali è consentito utilizzare canali anonimi per sollevare preoccupazioni o esigenze
S4-3_13 Numero di reclami ricevuti dai consumatori e/o dagli utilizzatori finali durante il periodo di reportistica
S4.MDR-A_01-12 Piani d'azione e risorse per gestire gli impatti materiali, i rischi e le opportunità correlati ai consumatori e agli utilizzatori finali [vedi ESRS 2 - MDR-A]
S4-4_01 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per prevenire, mitigare o rimediare agli impatti negativi materiali sui consumatori e sugli utilizzatori finali
S4-4_02 Descrizione se e come sono state intraprese azioni per fornire o facilitare il rimedio in relazione a un impatto materiale effettivo
S4-4_03 Descrizione di iniziative o processi aggiuntivi con lo scopo principale di generare impatti positivi per i consumatori e gli utilizzatori finali
S4-4_04 Descrizione di come viene tracciata e valutata l'efficacia delle azioni o iniziative nel conseguire risultati per i consumatori e gli utilizzatori finali
S4-4_05 Descrizione dell'approccio per identificare quali azioni sono necessarie e appropriate in risposta a un particolare impatto negativo materiale effettivo o potenziale sui consumatori e gli utilizzatori finali
S4-4_06 Descrizione dell'approccio per intraprendere azioni in relazione a impatti materiali specifici sui consumatori e sugli utilizzatori finali
S4-4_07 Descrizione dell'approccio per garantire che i processi per fornire o facilitare il rimedio in caso di impatti negativi materiali sui consumatori e sugli utilizzatori finali siano disponibili ed efficaci nella loro implementazione e nei risultati
S4-4_08 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per mitigare i rischi materiali derivanti dagli impatti e dalle dipendenze dai consumatori e dagli utilizzatori finali, e di come viene tracciata l'efficacia di tali azioni
S4-4_09 Descrizione delle azioni pianificate o in corso per perseguire opportunità materiali in relazione ai consumatori e agli utilizzatori finali
S4-4_10 Informativa se e come viene garantito che le proprie pratiche non causino o contribuiscano a impatti negativi materiali sui consumatori e sugli utilizzatori finali
S4-4_11 Informativa di gravi problematiche relative ai diritti umani e incidenti collegati a consumatori e/o utilizzatori finali
S4-4_12 Informativa delle risorse allocate alla gestione degli impatti materiali
S4-4_13 Informativa se e come l'impresa cerca di utilizzare la leva nelle relazioni commerciali rilevanti per gestire impatti negativi materiali che influenzano i consumatori e gli utilizzatori finali
S4-4_14 Informativa di come la partecipazione a iniziative dell'industria o multi-stakeholder e il coinvolgimento diretto dell'impresa mirano ad affrontare impatti materiali
S4-4_15 Informativa del ruolo dei consumatori e degli utilizzatori finali nelle decisioni riguardanti la progettazione e l'implementazione di programmi o processi
S4-4_16 Informazioni sugli esiti positivi previsti o raggiunti dei programmi o processi per i consumatori e gli utilizzatori finali
S4-4_17 Le iniziative o i processi il cui obiettivo principale è quello di fornire impatti positivi per i consumatori e/o gli utilizzatori finali sono progettati anche per sostenere il raggiungimento di uno o più Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG)
S4-4_18 Descrizione delle funzioni interne coinvolte nella gestione degli impatti e dei tipi di azioni intraprese da queste funzioni interne per affrontare impatti negativi e promuovere impatti positivi
S4.MDR-A_13-14 Informative da riportare se l'impresa non ha adottato azioni
S4.MDR-T_01-13 Obiettivi stabiliti per gestire gli impatti materiali, i rischi e le opportunità correlati ai consumatori e agli utilizzatori finali [vedi ESRS 2 - MDR-T]
S4-5_01 Informativa se e come i consumatori e gli utilizzatori finali sono stati coinvolti direttamente nella definizione degli obiettivi
S4-5_02 Informativa se e come i consumatori e gli utilizzatori finali sono stati coinvolti direttamente nel monitoraggio delle performance rispetto agli obiettivi
S4-5_03 Informativa se e come i consumatori e gli utilizzatori finali sono stati coinvolti direttamente nell'identificare lezioni o miglioramenti in seguito alle performance dell'impresa
S4-5_04 Informativa degli esiti previsti da raggiungere nella vita dei consumatori e degli utilizzatori finali
S4-5_05 Informazioni sulla stabilità nel tempo degli obiettivi in termini di definizioni e metodologie per consentire la comparabilità
S4-5_06 Informativa dei riferimenti agli standard o impegni su cui si basa l'obiettivo
S4.MDR-T_14-19 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato obiettivi
Principio ESRS: ESRS G1 - Condotta delle imprese
G1.GOV-1_01 Informativa del ruolo degli organi amministrativi, di gestione e di supervisione correlati alla condotta aziendale
G1.GOV-1_02 Informativa dell'esperienza degli organi amministrativi, di gestione e di supervisione nelle questioni di condotta aziendale
G1.MDR-P_01-06 Politiche messe in atto per gestire i suoi impatti materiali, rischi e opportunità correlati alla condotta aziendale e alla cultura aziendale [vedi ESRS 2 MDR-P]
G1-1_01 Descrizione di come l'impresa stabilisce, sviluppa, promuove e valuta la sua cultura aziendale
G1-1_02 Descrizione dei meccanismi per identificare, segnalare e investigare le preoccupazioni riguardanti comportamenti illeciti o comportamenti contrari al codice di condotta o a regole interne simili dell'impresa
G1-1_03 Non sono in vigore politiche contro la corruzione attiva o passiva coerenti con la Convenzione delle Nazioni Unite contro la Corruzione
G1-1_04 Cronoprogramma per l'implementazione delle politiche contro la corruzione attiva o passiva coerenti con la Convenzione delle Nazioni Unite contro la Corruzione
G1-1_05 Informativa delle salvaguardie per segnalare irregolarità, inclusa la protezione per chi segnala (whistleblowing)
G1-1_06 Non sono in vigore politiche sulla protezione dei segnalatori di irregolarità (whistleblowers)
G1-1_07 Cronoprogramma per l'implementazione delle politiche sulla protezione dei segnalatori di irregolarità (whistleblowers)
G1-1_08 L'impresa è impegnata ad indagare prontamente, in modo indipendente e oggettivo sugli incidenti di condotta aziendale
G1-1_09 Sono in vigore politiche riguardanti il benessere degli animali
G1-1_10 Informazioni sulla politica di formazione all'interno dell'organizzazione sulla condotta aziendale
G1-1_11 Informativa delle funzioni più a rischio per quanto riguarda la corruzione attiva e passiva
G1-1_12 L'entità è soggetta a requisiti legali riguardanti la protezione dei segnalatori di irregolarità
G1-2_01 Descrizione della politica per prevenire i pagamenti ritardati, specialmente verso le PMI (piccole e medie imprese)
G1-2_02 Descrizione degli approcci riguardanti le relazioni con i fornitori, tenendo conto dei rischi legati alla catena di approvvigionamento e degli impatti sulle questioni di sostenibilità
G1-2_03 Informativa se e come vengono presi in considerazione criteri sociali e ambientali per la selezione dei partner contrattuali sul lato dell'approvvigionamento
G1.MDR-P_07-08 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato politiche
G1-3_01 Informazioni sulle procedure attuate per prevenire, individuare e affrontare accuse o incidenti di corruzione attiva o passiva
G1-3_02 Gli investigatori o il comitato investigativo sono separati dalla catena di gestione coinvolta nella prevenzione e individuazione della corruzione attiva o passiva
G1-3_03 Informazioni sul processo per riportare i risultati agli organi amministrativi, di gestione e di supervisione
G1-3_04 Informativa dei piani per adottare procedure per prevenire, individuare e affrontare accuse o incidenti di corruzione attiva o passiva nel caso in cui attualmente non siano presenti procedure
G1-3_05 Informazioni su come le politiche sono comunicate a coloro per cui sono rilevanti (prevenzione e individuazione della corruzione attiva o passiva)
G1-3_06 Informazioni sulla natura, ambito e profondità dei programmi di formazione anti-corruzione attiva o passiva offerti o richiesti
G1-3_07 Percentuale delle funzioni a rischio coperte dai programmi di formazione
G1-3_08 Informazioni sui membri degli organi amministrativi, di supervisione e di gestione in relazione alla formazione anti-corruzione attiva o passiva
G1-3_09 Informativa di un'analisi delle attività di formazione, ad esempio per regione di formazione o categoria
G1.MDR-A_01-12 Piani d'azione e risorse per gestire gli impatti materiali, i rischi e le opportunità correlati alla corruzione attiva e passiva [vedi ESRS 2 - MDR-A]
G1-4_01 Il numero di condanne per violazione delle leggi anti-corruzione attiva e passiva
G1-4_02 L'importo delle multe per violazione delle leggi anti-corruzione attiva e passiva
G1-4_03 Prevenzione e individuazione della corruzione attiva o passiva - tabella della formazione anti-corruzione attiva e passiva
G1-4_04 Numero di incidenti confermati di corruzione attiva o passiva
G1-4_05 Informazioni sulla natura degli incidenti confermati di corruzione attiva o passiva
G1-4_06 Numero di incidenti confermati in cui i propri lavoratori sono stati licenziati o disciplinati per casi legati a corruzione attiva o passiva
G1-4_07 Numero di incidenti confermati relativi a contratti con partner commerciali che sono stati terminati o non rinnovati a causa di violazioni legate a corruzione attiva o passiva
G1-4_08 Informazioni sui dettagli dei casi legali pubblici riguardanti corruzione attiva o passiva intentati contro l'impresa e i propri lavoratori, nonché sugli esiti di tali casi
G1-5_01 Informazioni sui rappresentanti responsabili negli organi amministrativi, di gestione e di supervisione per la supervisione delle attività di influenza politica e lobbying
G1-5_02 Informazioni riguardanti contributi politici finanziari o in natura
G1-5_03 Contributi politici finanziari
G1-5_04 Importo delle spese di lobbying interne ed esterne
G1-5_05 Importo pagato per l'adesione alle associazioni di lobbying
G1-5_06 Contributi politici in natura effettuati
G1-5_07 Divulgazione di come viene stimato il valore monetario dei contributi in natura
G1-5_08 Contributi politici finanziari e in natura effettuati [tabella]
G1-5_09 Informativa dei principali argomenti trattati dalle attività di lobbying e delle posizioni principali dell'impresa su questi argomenti
G1-5_10 L'impresa è registrata nel Registro di trasparenza dell'UE o nel registro di trasparenza equivalente dello Stato membro
G1-5_11 Informazioni riguardanti la nomina di eventuali membri degli organi amministrativi, di gestione e di supervisione che abbiano ricoperto posizioni comparabili nell'amministrazione pubblica nei due anni precedenti tale nomina
G1-5_12 L'entità è legalmente obbligata ad essere membro di una camera di commercio o di un'altra organizzazione che rappresenta i suoi interessi
G1.MDR-A_13-14 Informative da riportare nel caso in cui l'impresa non abbia adottato azioni
G1-6_01 Numero medio di giorni per pagare la fattura a partire dalla data in cui inizia a essere calcolato il termine contrattuale o statutario di pagamento
G1-6_02 Descrizione dei termini di pagamento standard dell'impresa in numero di giorni per categoria principale di fornitori
G1-6_03 Percentuale dei pagamenti allineati ai termini di pagamento standard
G1-6_04 Numero di procedimenti legali in corso per ritardi nei pagamenti
G1-6_05 Informativa di informazioni contestuali riguardanti le pratiche di pagamento